Bibliografia di Storia delle Polizie in Italia: Ordine per Autore

a cura di

Livio Antonielli, Daniele Bortoluzzi, Alessandro Buono, Laura Di Fiore, Chiara Lucrezio Monticelli, Luigi Vergallo

 

[ultimo aggiornamento 19.09.2017]

 

N.B. La sezione “Opere coeve” non è presente in questa lista. Per consultarla clicca qui.

INDICE

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Vai alla Nota Metodologica
Vai alla Bibliografia ordinata per per periodo storico e temi

A

ABOUT I., Histoire d’un vagabond, les vies de Rodolfo Kreinitz. La police d’identification dans l’Italie des années 1910, in C. Moatti, W. Kaiser (a cura di), Gens de passage en Méditerranée de l’Antiquité à l’époque moderne. Procédures de contrôle et d’identification, Maisonneuve & Larose, Paris, 2007, pp. 481-512;

ABOUT I., La police scientifique en quête de modèles : institutions et controverses en France et en Italie (1900-1930), in J.-C. Farcy, D. Kalifa, J.-N. Luc (a cura di), L’enquête judiciaire en Europe au XIXe siècle. Acteurs, imaginaires, pratiques, Creaphis, Paris, 2007, pp. 257-269;

ABOUT I., Naissance d’une science policière de l’identification en Italie (1902-1922), in “Les Cahiers de la sécurité”, 2005, n. 56, pp. 167-200;

ADAMI V., Gli alabardieri del palazzo ducale di Milano, in “Archivio storico lombardo”, 1923, pp. 181-188;

ADAMI V., L’attività della Guardia nazionale milanese durante la Repubblica cisalpina, in “Città di Milano”, 1925, pp. 7-8;

ALBINI G., Il controllo della sanità: gli officiali del ducato di Milano nel XV secolo, in L. Antonielli (a cura di), La polizia sanitaria: dall’emergenza alla gestione della quotidianità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2015, pp. 7-17;

ALESSI G., Questione giustizia e nuovi modelli processuali fra ‘700 e ‘800. Il caso leopoldino, in L. Berlinguer, F. Colao (a cura di), La Leopoldina nel diritto e nella giustizia in Toscana, Giuffrè, Milano, 1989;

ALESSI G., Giustizia e polizia, il controllo di una capitale, Napoli 1779-1803, Jovene, Napoli, 1992;

ALESSI G., Le riforme di polizia nell’Italia del Settecento: Granducato di Toscana e Regno di Napoli, in Istituzioni e società in Toscana nell’età moderna. Atti delle giornate di studio dedicate a Giuseppe Pansini, Firenze, 4-5 dicembre 1992, Ministero per i beni culturali e ambientali, Roma, 1994, pp. 404-426;

ALESSI G., Le riforme di polizia nell’Italia del Settecento: Granducato di Toscana e Regno di Napoli, in Istituzioni e società in Toscana nell’età moderna. Atti delle giornate di studio dedicate a Giuseppe Pansini, Firenze 4-5 dicembre 1992, Ministero per i beni culturali e ambientali, Roma, 1994, pp. 404-426;

ALESSI G., “Ad modum belli”. Il governo delle province napoletane tra antiche segreterie e nuovi ministeri (1803-1806), in “Frontiere d’Europa”, a. I, 2, 1995, pp. 127-178;

ALESSI G., Polizia e spirito pubblico tra il 1848 e il 1860. Un’ipotesi di ricerca, in “Bollettino del XIX secolo”, V, 2000, 6, pp. 141-147;

ALESSI G., La comparsa di una polizia “moderna”, in L. Antonielli (a cura di), La polizia in Italia nell’età moderna, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2002, pp. 33-44;

ALEXANDER J.C., Brigandage and Public Order in the Morea, 1685-1806, Imago, Athens, 1985;

ALIBRANDI R., Patenti regie e identificazione in mare. Le ciurme, i legni e la profilassi degli infetti nel secolo XVIII, in L. Antonielli (a cura di), Procedure, metodi, strumenti per l’identificazione delle persone e per il controllo del territorio, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2014, pp. 91-104;

ALIBRANDI R., Il colera va per mare. Misure di polizia sanitaria in Sicilia nel 1837, in L. Antonielli (a cura di), La polizia sanitaria: dall’emergenza alla gestione della quotidianità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2015, pp. 197-205;

ALLOCCO M., La criminalità in Savigliano attraverso i conti della castellania dal 1428 al 1438, in “Bollettino della Società per gli Studi Storici, Archeologici ed Artistici della provincia di Cuneo”, 91, 1984, pp. 109-136;

AMATO G., Individuo e autorità nella disciplina della libertà personale, Giuffrè, Milano, 1967;

ANGIOLINI F., Le bande medicee tra ordine e disordine, in L. Antonielli, C. Donati (a cura di), Corpi armati e ordine pubblico in Italia (XVI-XIX sec.), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2003, pp. 9-47;

ANTONELLI G., La magistratura degli Otto di Guardia a Firenze, in “Archivio Storico Italiano”, 112, 1954, pp. 3-49;

ANTONILLI A., Sicurezza urbana e polizia di prossimità, in A. Balloni, G. Mosconi, F. Prina (a cura di), Cultura giuridica e attori della giustizia penale, Franco Angeli, Milano, 2004;

ANTONIELLI L., Dalla ferma mista all’intendenza generale di finanza in Lombardia: dal punto di vista delle guardie, in L. Antonielli, C. Capra, M. Infelise (a cura di), Per Marino Berengo. Studi degli allievi, Franco Angeli, Milano, 2000, pp. 577-604;

ANTONIELLI L., Gli uomini della polizia e l’arruolamento, in L. Antonielli (a cura di), La polizia in Italia nell’età moderna, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2002, pp. 117-136;

ANTONIELLI L., Guardia del corpo o guardia di polizia? La Guardia svizzera di Milano, in M. L. Betri, D. Bigazzi (a cura di), Ricerche di storia in onore di Franco Della Peruta, Milano, Franco Angeli, 1996, vol. I: Politica e istituzioni, pp. 40-64;

ANTONIELLI L., I capitani delle guardie milanesi. Tra onore e illeciti guadagni nella Milano del Settecento, in Tra Lombardia e Ticino. Studi in memoria di Bruno Caizzi, Edizioni Casagrande, Bellinzona, 1995, pp. 89-108;

ANTONIELLI L., Il controllo delle campagne lombarde nel Settecento: gli “uomini d’arme”, in “Società e storia”, 111, 2006, pp. 1-19;

ANTONIELLI L., Il primo arruolamento nella gendarmeria italica: le cause di un insuccesso, in G.L. Fontana, A. Lazzarini (a cura di), Veneto e Lombardia tra rivoluzione giacobina ed età napoleonica. Economia, territorio, istituzioni, Cariplo-Laterza, Milano-Roma-Bari, 1992, pp. 504-538;

ANTONIELLI L., La guardia nazionale di Pavia: i primi anni (1796-1799), in “Annali di storia pavese”, 21, 1992, pp. 21-52;

ANTONIELLI L., La partecipazione della polizia alla sicurezza integrale: un nuovo modo di pensare alla sicurezza, in Integrazione tra polizia e società: rapporti con l’autorità giudiziaria, Grafo Editor, s.d. (ma 1999), Messina, pp. 281-291;

ANTONIELLI L., La polizia nello Stato di Milano tra antico regime ed età napoleonica. Appunti per una ricerca, in E. Granito, M. Schivino, G. Foscari (a cura di), Il Principato Citeriore tra ancien régime e conquista francese: il mutamento di una realtà periferica del Regno di Napoli, Archivio di Stato di Salerno-Amministrazione provinciale di Salerno, Salerno, 1993, pp. 103-133;

ANTONIELLI L., Le licenze di porto d’armi nello Stato di Milano tra Seicento e Settecento: duttilità di una fonte, in L. Antonielli, C. Donati (a cura di), Corpi armati e ordine pubblico in Italia (XVI-XIX sec.), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2003, pp. 99-125;

ANTONIELLI L., Les fonctions policières des exécuteurs de justice dans le duché de Milan au XVIIIe siècle, in J-M- Berlière, C. Denys, D. Kalifa, V. Milliot (dir.), Métiers de police. Etre policier en Europe, XVIIIe-XIXe siècle, Presses Universitaires de Rennes, Rennes, 2008, pp.61-76;

ANTONIELLI L., Les réformes de la police en Lombardie au XVIIIe siècle, in B. Bernard (dir.), Lombardie et Pays-Bas autrichiens. Regards croisés sur les Habsbourg et leurs réformes au XVIIIe siècle, Bruxelles, Éditions de l’Université de Bruxelles, 2008, pp. 159-181;

ANTONIELLI L., Tra polizia e militare: la guardia nazionale della Repubblica cisalpina, in A.M. Rao (a cura di), Esercito e società nell’età rivoluzionaria e napoleonica, Morano editore, Napoli, 1990, pp. 57-125;

ANTONIELLI L., Introduzione e … altro, in L. Antonielli, Le polizie informali, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2010, pp. 5-20;

ANTONIELLI L., Una ricerca sulla polizia nel Ducato di Milano (secoli XVII-XVIII), in “Le Carte e la Storia”, 2, 1995, pp. 29-34;

ANTONIELLI L., Soldati e ordine pubblico nel Settecento, in P. Bianchi, N. Labanca (a cura di), L’Italia e il ‘militare’. Guerre, nazione, rappresentazioni dal Rinascimento alla Repubblica, Edizioni di storia e letteratura, 2014, pp. 103-115;

ANTONIELLI L., Vino e polizia: il caso della Milano d’Antico regime, in M. Da Passano, A. Mattone, F. Mele, P.F. Simbula (a cura di), La vite e il vino. Storia e diritto (secoli XI-XIX), Carocci, Roma, 2000, v. II, pp. 1053-1069;

ANTONIELLI L., Gli esecutori di giustizia e la tratta del riso: un esperimento nella Milano di primo Settecento, in C. Mangio, M. Verga (a cura di), Il settecento di Furio Diaz, Edizioni Plus – Pisa University Press, Pisa, 2006, pp. 61-75;

ANTONIELLI L., Gli ambigui confini della polizia d’antico regime: il caso dei campari camerali dello Stato di Milano, in L. Antonielli (a cura di), Gli spazi della polizia. Un’indagine sul definirsi degli oggetti di interesse poliziesco, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 127-163;

ANTONIELLI L., Tra polizia sanitaria e polizia di prossimità: gli anziani di parrocchia nella Milano del Sei-Settecento, in L. Antonielli (a cura di), La polizia sanitaria: dall’emergenza alla gestione della quotidianità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2015, pp. 107-139;

ANTONIELLI L. (a cura di), Extra Moenia. Il controllo del territorio nelle campagne e nei piccoli centri, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013;

ANTONIELLI L. (a cura di), Gli spazi della polizia. Un’indagine sul definirsi degli oggetti di interesse poliziesco, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013;

ANTONIELLI L. (a cura di), La polizia in Italia nell’età moderna, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2002;

ANTONIELLI L. (a cura di), Polizia militare/Military Policing, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013;

ANTONIELLI L. (a cura di), Le polizie informali, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2010;

ANTONIELLI L. (a cura di), Polizia, ordine pubblico e crimine tra città e campagna: un confronto comparativo, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2010;

ANTONIELLI L. (a cura di), La polizia del lavoro: il definirsi di un ambito di controllo, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011;

ANTONIELLI L. (a cura di), Procedure, metodi, strumenti per l’identificazione delle persone e per il controllo del territorio, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2014;

ANTONIELLI L. (a cura di), La polizia sanitaria: dall’emergenza alla gestione della quotidianità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2015;

ANTONIELLI L., DONATI C. (a cura di), Corpi armati e ordine pubblico in Italia (XVI-XIX sec.), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2003;

ANTONIELLI L., LEVATI S. (a cura di), Controllare il territorio. Norme, corpi, conflitti tra medioevo e prima guerra mondiale, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013;

ANTONIELLI L., LEVATI S. (a cura di), Contrabbando e legalità: polizie a difesa di privative, diritti sovrani e pubblico erario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016;

ANTONIELLI L., LEVATI S. (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017;

ANTONINI C., BARILLI F., ROSSI D., Scuola Diaz: vergogna di stato. il processo alla polizia per l’assalto alla Diaz al G8 di Genova, Edizioni Alegre, Roma, 2009;

AQUARONE A., Aspetti legislativi della Restaurazione in Toscana, in “Rassegna storica del Risorgimento”, XLIII, 1, 1956, pp. 12-13, 26-29;

ARCANGELI L., “Come bosco et spelunca di latroni”. Città e ordine pubblico a Parma e nello stato di Milano tra Quattrocento e Cinquecento, in L. Antonielli (a cura di), Le polizie informali, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2010, pp. 65-89;

Artesi R., La Guardia nazionale a Milano e in Italia (1796-1877), Rara, Milano, 1993;

ASSERETO G., Polizia sanitaria e sviluppo delle istituzioni statali nella Repubblica di Genova, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Controllare il territorio. Norme, corpi, conflitti tra medioevo e prima guerra mondiale, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 169-189;

ASTUTO G., Amministrazione e ordine pubblico in Sicilia dopo la repressione dei Fasci, in “Storia Amministrazione Costituzione. Annale dell’ISAP”, 1995, pp. 113-149;

ASTUTO G., La repressione nell’Italia liberale : lo stato d’assedio del 1894, in E. Pelleriti (a cura di), Per una ricognizione degli “stati d’eccezione”. Emergenze, ordine pubblico e apparati di polizia in Europa: le esperienze nazionali (secc. XVII-XX), in Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 269-280;

AVALLONE P., Il controllo dei “forestieri” a Napoli tra XVI e XVIII secolo. Prime note, in “Mediterranea”, III, 6, 2006, pp. 169-178;

AZZARELLI A., Soldati e ordine pubblico. Il caso dello sciopero degli operai meccanici del 1891 a Milano, in “Società e storia”, 2016, n. 153, pp. 417-444;

torna all’indice

B

BACH JENSEN R., Liberty and Order: the Theory and Practice of Italian Public Security Policy, 1848 to the Crisis of the 1890s, Garland, New York, 1991;

BACH JENSEN R., Police Reform and Social Reform: Italy from the Crisis of the 1890s to the Giolittian Era, in “Criminal Justice History”, 10, 1989, pp. 179-200;

BAILEY D.H., The Police and Political Development in Europe, in Ch. Tilly (a cura di) The Formation of National States in West Europe, Princeton, Princeton university press, 1975, pp. 328-389;

BALANI D., Il Vicario tra città e Stato. L’ordine pubblico e l’annona nella Torino del Settecento, Deputazione subalpina di storia patria, Torino, 1987;

BALANI D., Confini violati. Problemi d’ordine pubblico e controllo del territorio alle frontiere occidentali degli stati sabaudi (secolo XVIII), in “Bollettino storico-bibliografico subalpino”, 2009, f. I, pp. 137-227;

BALD L., DI FABIO L., Perché indagare la lotta al terrorismo italiano in chiave transnazionale. Nuove ipotesi e percorsi di ricerca, in “Diacronie”, n.2, 2017;

BALDI G.M., La Guardia civica, in “Nuova Antologia”, 1969, pp. 453-464;

BALESTRACCI D., La lotta contro il fuoco (XIII-XVI secolo), in Città e servizi sociali nell’Italia dei secoli XII-XV, Atti del Convegno (Pistoia, 9-12ottobre 1987), Centro di Studi di Storia e d’arte, Pistoia, 1990, pp. 417-438;

BALLONI A. (a cura di), Criminalità, controllo, polizia, Clueb, Bologna, 1988;

BARAVELLI A., Istituzioni e terrorismo negli anni Settanta. Dinamiche nazionali e contesto padovano, Viella, Roma, 2016;

BARAVELLI A., Padova negli anni settanta: un laboratorio della lotta all’eversione di sinistra, in P. Dogliani, M.A. Matard-Bonucci (a cura di), Democrazia insicura. Violenze, repressioni e stato di diritto nella storia della Repubblica (1945-1995), Donzelli, Roma, 2017, pp. 101-111;

BARBATO A., FASSONE G., Origini e storia del corpo dei Vigili urbani di Milano, Greco & Greco editori, Milano, 1990;

BARBATO A., Genesi ed evoluzione della Polizia locale, Laurus Robuffo, Roma, 2007;

BARBERIS W., Le armi del principe. La tradizione militare sabauda, Einaudi, Torino, 1988;

BARBERO A., La violenza organizzata. L’Abbazia degli Stolti a Torino fra Quattro e Cinquecento, in “Bollettino storico-bibliografico subalpino”, LXXXVIII, 1990, pp. 387-453;

BARBERO A., Les châtelains des comtes puis ducs de Savoie en Vallée d’Aoste (XIIIe-XVIe siècles), in G. Castelnuovo, O. Matteoni (a cura di), “De part et d’autre des Alpes”. Les châtelains des princes à la fin du Moyen Âge, Publication de la Sorbonne, Paris, 2006, pp. 167-175;

BARILE P. (a cura di), La pubblica sicurezza, in Atti del congresso celebrativo del centenario delle leggi amministrative di unificazione, Neri Pozza, Vicenza, 1967;

BARONI M.F., Gli ufficiali delle strade e la loro giurisdizione in Milano nell’anno 1497, in “Nuova rivista storica”, 52, 1968, pp. 427-431;

BASAGLIA E., Aspetti della giustizia penale nel Settecento: una critica alla concessione dell’impunità agli uccisori dei banditi, in “Atti dell’Istituto Veneto di scienze, lettere ed arti”, t. CXXXVIII, 1979-1980, pp. 1-16;

BASAGLIA E., Giustizia criminale e organizzazione dell’autorità centrale. La Repubblica di Venezia e la questione delle taglie in denaro (secoli XVI-XVII), in G. Cozzi (a cura di), Stato, società e giustizia nella Repubblica veneta (sec. XV-XVIII), vol. II, Jouvence, Roma, 1985, pp. 191-220;

BASAGLIA E., Il controllo della criminalità nella Repubblica di Venezia. Il secolo XVI: un momento di passaggio, in Venezia e la Terraferma attraverso le relazioni dei Rettori, Giuffrè, Milano, 1981, pp. 65-78;

BASILE M., Consolati stranieri e ordine pubblico nella Sicilia del Settecento, in L. Antonielli (a cura di), La polizia del lavoro: il definirsi di un ambito di controllo, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011, pp. 37-46;

BASSO L., La tortura oggi in Italia, Civiltà, Milano, 1953;

BATTAGLIA M., Criminalità e polizia in Italia, G. Bagaloni, Ancona, 1977;

BATTISTONI M., Dal contrabbando al privilegio: legalità e pragmatismo nel sistema delle gabelle sabaude del secolo XVIII, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Contrabbando e legalità: polizie a difesa di privative, diritti sovrani e pubblico erario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 205-218;

BAYLEY D.H., The Police and Political Development in Europe, in C. Tilly (ed.), The Formation of National states in Western Europe, Princeton, Princeton University Press, 1975, pp. 328-379;

BECKER M., Changing patterns of violence and justice in fourteenth and fifteenth century Florence, in “Comparative studies in society and history”, 18, 1976, pp. 281-296;

BELLABARBA M., Magistrati politico-economici, giudici e polizia nel Tirolo di primo Ottocento, in S. Mori, L. Tedoldi, (a cura di), Forme e pratiche di polizia del territorio nell’Ottocento preunitario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011, pp. 259-276;

BELLAVITA G., Il paese delle cinque polizie, Edizioni di Comunità, Milano, 1962;

BELLOSTA R., I briganti e le opportunità della guerra. Piccola storia criminale di due fuorilegge valsesiani del Quattrocento, in “Nuova rivista storica”, 95, 2011, pp. 249-264;

BENADUSI G., Ceti dirigenti locali e bande granducali nella provincia toscana: Poppi tra Sedicesimo e Diciassettesimo secolo, in Istituzioni e società in Toscana nell’età moderna. Atti delle giornate di studio dedicate a Giuseppe Pansini, Firenze 4-5 dicembre 1992, Ministero per i beni culturali e ambientali, Roma, 1994, pp. 231-244;

BENADUSI G., Ceti dirigenti locali e bande granducali nella provincia toscana: Poppi tra Sedicesimo e Diciassettesimo secolo, in Istituzioni e società in Toscana nell’età moderna. Atti delle giornate di studio dedicate a Giuseppe Pansini, Firenze 4-5 dicembre 1992, Ministero per i beni culturali e ambientali, Roma, 1994, vol. I, pp. 231-244;

BENEDETTI M., Forme inquisitoriali di polizia nel Medioevo, in Antonielli L. (a cura di), Le polizie informali, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2010, pp. 21-43;

BENEDETTI M., Inquisitori lombardi nel Duecento, Edizioni di Storia e Letteratura, Roma, 2008;

BENIGNO F., La mala setta. Alle origini di mafia e camorra. 1859-1878I, Torino, Einaudi, 2015;

BENIGNO F., Mafia o maffia? Note su ordine pubblico e organizzazione del crimine in Sicilia all’indomani dell’Unità, in E. Pelleriti (a cura di), Per una ricognizione degli “stati d’eccezione”. Emergenze, ordine pubblico e apparati di polizia in Europa: le esperienze nazionali (secc. XVII-XX), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 281-295;

BERENGO M., Appunti sulla polizia austro-veneta agli inizi della Restaurazione, in M.L. Betri, D. Bigazzi (a cura di), Ricerche di storia in onore di Franco Della Peruta, Milano, Franco Angeli, 1996, vol. I: Politica e istituzioni, pp. 136-146;

BERI E., Genova e La Spezia da Napoleone ai Savoia. Militarizzazione e territorio nella Liguria dell’Ottocento, Città del Silenzio, Novi Ligure, 2014;

BERI E., “L’irregolare agire di monsieur de Cursay”. Amministrazione della giustizia e controllo del territorio in Corsica (1748-1753), in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Controllare il territorio. Norme, corpi, conflitti tra medioevo e prima guerra mondiale, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 317-332;

BERI E., “Far le marce per le esecuzioni di giustizia”. La truppa regolata genovese e l’ordine pubblico nel Regno di Corsica (1741-1745), in L. Antonielli (a cura di), Polizia Militare/Military Policing, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 147-174;

BERI E., Militarizzazione e controllo del territorio nella Liguria dell’Ottocento: i casi di Genova e Spezia, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 237-251;

BERMANI C. ET AL., Voci di compagni schede di questura. Considerazioni sull’uso delle fonti orali e delle fonti di polizia per la storia dell’anarchismo, Centro studi libertari-Elèuthera, Milano, 2002;

BERNARDELLO A., Da Bonaparte a Radetzky. Cittadini in armi: la Guardia nazionale a Venezia (1797-1849), Istituto veneto di scienze lettere ed arti, Venezia, 2011;

BERNARDELLO A., Il corpo di gendarmeria tra rivoluzione e reazione e il movimento cospirativo a Venezia (1848-1852), in “Società e storia”, 105, 2004, pp. 603-627;

BERSELLI A., Amministrazione e ordine pubblico dopo l’Unità, in Amministrazione della giustizia e poteri di polizia dagli Stati preunitari alla caduta della Destra: Atti del LII Congresso di storia del Risorgimento italiano, Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, Roma, 1986, pp. 167-213;

BERTACCINI D., La politica di polizia, Bononia University Press, Bologna, 2009;

BIACCHESSI D. (a cura di), Roberto Franceschi: processo di polizia, Baldini Castoldi Dalai, Milano, 2004;

BIANCHI P., Una piazzaforte sabauda: esercito, difesa e controllo sociale ad Asti nel Settecento, in G. Ricuperati (a cura di), Quando San Secondo diventò giacobino, Dell’Orso, Alessandria, 1999, pp.127-178;

BIANCHI P., Verso un esercito-polizia. Il controllo dell’ordine pubblico nel Piemonte del Settecento, in L. Antonielli-C. Donati (a cura di), Corpi armati e ordine pubblico in Italia (XVI-XIX sec.), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2003, pp. 213-239;

BIANCHI P. “Politica e polizia” in una realtà d’antico regime. Vecchi e nuovi disordini nello Stato sabaudo fra Sei e Settecento, in “Bollettino storico bibliografico subalpino”, CIII, 2005, pp. 473-504;

BIANCO F., Contadini, sbirri e contrabbandieri nel Friuli del Settecento. Le comunità di villaggio tra conservazione e rivolta (Valcellina e Valcovera), Pordenone, Edizioni Biblioteca dell’Immagine, Pordenone, 1990;

BIANCO F., Sbirri, contrabbandieri e le “rie sette di malfattori” nel Settecento friulano, in A. Pastore, P. Sorcinelli (a cura di), Emarginazione, criminalità e devianza in Italia fra Seicento e Novecento. Problemi e indicazioni di ricerca, Franco Angeli, Milano, 1990, pp. 51-75;

BIONDI A., La “Nuova Inquisizione” a Modena. Tre inquisitori (1589-1607), in Città italiane del ‘500 tra Riforma e Controriforma, Pacini Fazzi, Lucca, 1988, pp. 71-72;

BERTONI L., I regimi di Popolo e la vigilanza annonaria sul territorio: l’esempio di Pavia, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp.125-144;

BLANDO A., Dalla mafia al terrorismo e viceversa: il metodo Dalla Chiesa, in P. Dogliani, M.A. Matard-Bonucci (a cura di), Democrazia insicura. Violenze, repressioni e stato di diritto nella storia della Repubblica (1945-1995), Donzelli, Roma, 2017, pp. 137-151;

BLASTENBREI P., Kriminalität in Rom, 1560-1585, Max Niemeyer Verlag, Tübingen, 1995;

BLASTENBREI P., La quadratura del cerchio: il bargello di Roma nella crisi sociale tardocinquecentesca, in “Dimensioni e problemi della ricerca storica”, 1, 1994, pp. 5-37;

BOATTI G., L’Arma. I Carabinieri da De Lorenzo a Mino. 1962-1977, Feltrinelli, Milano, 1978;

BOATTI G., Le spie imperfette, Milano, Rizzoli, 1987;

BOBBI S., La Milano dei Fé. Appalti e opere pubbliche nel Settecento, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2006;

BOCQUET D., Circonscriptions de police et souveraineté territoriale. Les premières semaines de Rome capitale dans les mémoires du commissaire Manfroni, in “MEFRIM”, 2003/2, n. 115, pp. 845-842;

BONFIGLIO DOSIO G., Criminalità ed emarginazione a Brescia nel primo Quattrocento, in “Archivio Storico Italiano”, 136, 1978, pp. 113-164;

BONINO M., La polizia italiana nella seconda metà dell’Ottocento. Aspetti culturali e operativi, Roma, Laurus Robuffo, 2006;

BOSIO A., Un’istituzione di Antico Regime tra Restaurazione e riforme carlo-albertine: il Vicariato di Torino (1814-1848), in “Annali della Fondazione Einaudi”, XLVII, 2013, pp. 109-151;

BOSIO A., Tra ordine e Statuto: polizia e repressione nel Piemonte liberale (1848-1861), in “Società e storia”, 2016, n. 151, pp. 65-95;

BOVA S., Polizia, in Dizionario di politica, Torino, Utet, 1983, pp. 853-867;

BOVIO O., Carabinieri in Piemonte 1814-2000, Umberto Allemandi & C., Torino-Londra, 2000;

BOVIO O., Storia dell’esercito italiano (1861-1990), Stato Maggiore dell’Esercito-Ufficio Storico, Roma, 1996;

BOWSKY W., The Medieval Commune and Internal Violence: Police Power and Public Safety in Siena 1287-1355, in “American History Review”, 78, 1967, pp. 3-17;

BRACKETT J. K., The Otto di Guardia e Balia: Crime and its Control in Florence, 1537-1609, Cambridge University Press, Cambridge, 1992;

BRAIDI V., Il braccio armato del Popolo bolognese: l’arte dei beccai e i suoi statuti (secc. XII-XIV), in Lazzari T., Mascanzoni L., Rinaldi R. (a cura di), La norma e la memoria. Studi per Augusto Vasina, Isituto Storico per il Medio Evo, Roma, 2004 (Nuovi studi storici 67), pp. 441-469;

BRAMBILLA E., La polizia dei tribunali ecclesiastici e le riforme della giustizia penale, in L. Antonielli, C. Donati (a cura di), Corpi armati e ordine pubblico in Italia (XVI-XIX sec.), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2003, pp. 73-110;

BRAMBILLA E., Libertà filosofica e giuseppinismo. Tramonto delle corporazioni e ascesa degli studi scientifici in Lombardia, 1780-1796, in G. Barsanti, V. Becagli, R. Pasta (a cura di), La politica della scienza. Toscana e Stati italiani nel tardo Settecento, Olschki, Firenze, 1996, pp. 393-433;

BRANCACCIO N., L’esercito del vecchio Piemonte. Gli ordinamenti, Stab. Poligrafico per l’Amministrazione della Guerra, Roma, 1923;

BRAVO A., Carabinieri, polizia e politica dell’ordine pubblico, in “Politica del diritto”, 1975, 3, pp. 369-384;

BRAVO A., Polizia, in Storia d’Italia, Il mondo contemporaneo, v. II, La Nuova Italia, Firenze, 1978, pp. 885-896;

BRIANTE P., Esercito e polizie, in U. Levra (a cura di), Il Piemonte alle soglie del 1848, Carocci, Torino, 1999, pp. 223-240;

BRECCIA G., Nei secoli fedele. Le battaglie dei carabinieri. 1814-2014, Mondadori, Milano, 2014;

BROERS M., Cambiamenti ideologici e frontiere nazionali tra Stato napoleonico e restaurazione sabauda nella zona subalpina, 1814-1821, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Controllare il territorio. Norme, corpi, conflitti tra medioevo e prima guerra mondiale, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 509-519;

BROERS M., De la Gendarmerie Impériale à la Carabiniere Reale. L’expérience policière piémontaise, premier exemple d’exportation du modèle français, in J.-N. Luc (dir.), Gendarmerie, état et société au XIXe siècle, Publications de La Sorbonne, Paris, 2002, pp. 400-409;

BROERS M., L’ordine pubblico nella prima Restaurazione, in Ombre e luci della Restaurazione. Trasformazioni e continuità istituzionali nei territori del Regno di Sardegna, Ufficio centrale per i beni archivistici, Roma, 1997, pp. 135-164;

BROERS M., La gendarmerie et le maintien de l’ordre public dans l’Italie napoléonienne, 1800-1814. Institutions françaises et société baroque: la culture et la police, in X. Rousseaux, M.-S. Dupont-Bouchat, C. Vael (dir.), Révolutions et justice pénale en Europe. Modèles français et traditions nationales (1780-1830), L’Harmattan, Paris, 1999, pp. 179-187;

BROERS M., Policing Piedmont: The “Well-Ordered” Police State in the Age of Revolution, 1789-1821, in “Criminal Justice History”, 15, 1994, pp. 39-57;

BROERS M., “Sbirri” and Gendarmes. The workings of a Rural Police Force, in L. Antonielli, C. Donati (a cura di), Corpi armati e ordine pubblico in Italia (XVI-XIX sec.), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2003, pp. 203-2011;

BROERS M., The Napoleonic Empire in Italy, 1796-1814. Cultural Imperialism in a European Context?, Palgrave MacMillan, Basingstoke–New York, 2005;

BROERS M., The Police and the Padroni: Italian Notabili, French Gendarmes and the Origins of the Centralized State in Napoleonic Italy, in “European History Quarterly”, 1996, pp. 331-353;

BROERS M., Proposte e nuovi indirizzi di ricerca, in L. Antonielli (a cura di), La polizia in Italia nell’età moderna, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2002, pp. 177-183;

BRUNELLI G., Poteri e privilegi. L’istituzione degli ordinamenti delle milizie nello Stato pontificio tra Cinque e Seicento, in “Cheiron”, XII, 1995, pp. 105-129;

BRUNELLI G., Soldati del papa: politica militare e nobiltà nello Stato della Chiesa (1560-1644), Carocci, Roma, 2003;

BRUNELLO P., Storie di anarchici e di spie. Polizia e politica nell’Italia liberale, Donzelli, Roma, 2009;

BUGANZA G., Lontani da Padova, lontani da San Marco. Gestione dell’assassinio e processo protetto ai confini naturali dell’Adige. Territorio e primi documenti di prassi, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Controllare il territorio. Norme, corpi, conflitti tra medioevo e prima guerra mondiale, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 445-466;

BUONO A., Le procedure di identificazione come procedure di contestualizzazione. Persone e cose nelle cause per eredità vacanti (Stato di Milano, secc. XVI-XVIII), in L. Antonielli (a cura di), Procedure, metodi, strumenti per l’identificazione delle persone e per il controllo del territorio, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2014, pp. 35-65;

BUONO A., Identificazione e registrazione dell’identità. Una proposta metodologica, in “Mediterranea. Ricerche Storiche”, 30, 2014, pp. 107-120;

BUONO A., La manutenzione dell’identità. Il riconoscimento degli eredi legittimi nello Stato di Milano e nella Repubblica di Venezia (secoli XVII e XVIII), in “Quaderni Storici”, 148, 1, 2015, pp. 131-165;

BUONO A., The construction of a professional minority. “Istrian pilots” in early modern Venice (15th-18th centuries), in in Ö. Çaikent, L. Zavagno (a cura di), People and goods on the move. Merchants, Networks and Communication Routes in the Medieval and early Modern Mediterranean, ICSR Mediterranean Knowledge,Fisciano (SA), 2016, pp. 93-110;

BUSSI E., Principi di governo nello Stato di polizia, Cagliari, Sarda Fossataro, 1955;

BUZZANCA S., La Scuola Superiore di Polizia: genesi ed evoluzione, in “Instrumenta”, maggio-agosto 2001, fasc. 14, pp. 683-718;

torna all’indice

C

CACIORGNA M.T., Il controllo del litorale laziale dal XII al XIV secolo, L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Controllare il territorio. Norme, corpi, conflitti tra medioevo e prima guerra mondiale, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 115-128;

CACIORGNA M.T., L’influenza angioina in Italia : gli ufficiali nominati a Roma e nel Lazio, in “Mélanges de l’Ecole française de Rome. Moyen-Age, Temps modernes”, T. 107, N°1, 1995, pp. 173-206;

CAJANI L., Giustizia e criminalità nella Roma del Settecento, in V.E. Giuntella (a cura di), Ricerche sulla città del Settecento, Edizioni Ricerche, Roma, 1978, pp. 261-312;

CAJANI L. (a cura di), Criminalità e polizia nello Stato pontificio (1770-1820), Centro di ricerca, Roma, 1998;

CALABRÒ V., Controllo del territorio e corporazioni artigiane nella Sicilia dell’età moderna, in L. Antonielli (a cura di), Le polizie informali, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2010, pp. 133-144;

CALANCA A., Storia dell’Arma dei carabinieri. Dalle origini al 1848, Bastogi, Foggia, 1983;

CALCAGNO P., Genova, San Giorgio e il pattugliamento della coste liguri a fini fiscali nel XVII secolo, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Controllare il territorio. Norme, corpi, conflitti tra medioevo e prima guerra mondiale, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 191-214;

CALCAGNO P., La lotta al contrabbando nel mare “Ligustico” in età moderna: problemi e strategie dello Stato, in “Mediterranea. Ricerche storiche”, 2010, pp. 479-532;

CALCAGNO P., “Per la pubblica quiete”. Corpi armati e ordine pubblico nel Domini della Repubblica di Genova (secoli XVI-XVIII), in “Società e Storia”, 129, 2010, pp. 453-487;

CALCAGNO P., “Per batter la campagna come richiede il bisogno”. L’utilizzo dei soldati corsi per compiti di ordine pubblico nel Dominio genovese (secc. XVII-XVIII), in L. Antonielli (a cura di), Polizia Militare/Military Policing, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 127-146;

CALCAGNO P., Minacce dal mare: Genova e l’intensificazione della corsa durante le guerre di Luigi XIV, in E. Pelleriti (a cura di), Per una ricognizione degli “stati d’eccezione”. Emergenze, ordine pubblico e apparati di polizia in Europa: le esperienze nazionali (secc. XVII-XX), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 163-175;

CALDARELLA A., La Guardia nazionale in Sicilia nel 1848, in E. Di Carlo, G. Falzone (a cura di), Atti del congresso di studi storici sul ’48 siciliano, 12-15 gennaio 1948, A. Priulla tipografia, Palermo, 1950, pp. 279-308;

CALZOLARI M., GRANTALIANO E., La Direzione generale di polizia dello Stato pontificio: archivio del Protocollo ordinario (1816-1870). Inventario dei registri, Archivio di Stato di Roma-Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica, Roma, 1997;

CALZOLARI M., GRANTALIANO E., La legislazione di polizia dello Stato pontificio da Pio VII a Gregorio XVI, in S. Vinciguerra (a cura di), I Regolamenti penali di papa Gregorio XVI per lo Stato pontificio (1832), ristampa anastatica, CEDAM, Padova, 1998, pp. CCXXXVI-CCXLVIII;

CALZOLARI M., GRANTALIANO E., La Polizia pontificia: rapporti tra centro e periferia nello Stato ecclesiastico, in Ph. Boutry, F. Pitocco, C.M. Travaglini (a cura di), Roma negli anni di influenza e dominio francese 1798-1814. Rotture, continuità, innovazioni tra fine Settecento e inizio Ottocento, ESI, Roma, 2000, pp. 65-83;

CALZOLARI M., Il cardinale Ercole Consalvi e la riorganizzazione delle forze di polizia nello Stato pontificio durante la Restaurazione, in L. Cajani, (a cura di), Criminalità e polizia nello Stato Pontificio(1770-1820), in “Archivi e culture”, 1998, pp. 133-168;

CALZOLARI M., Il nuovo sistema informativo di polizia per la repressione dei delitti politici (1815-1820), in A.L. Bonella, A. Pompeo, M.I. Venzo (a cura di), Roma fra la Restaurazione e l’elezione di Pio IX. Amministrazione, economia, società e cultura, Herder, Roma-Freiburg-Wien, 1997, pp. 79-99;

CALZOLARI M., La censura nella Roma pontificia dell’Ottocento: il ruolo predominante della Direzione generale di polizia, in B.M. Antolini, A. Morelli, V.V. Spagnuolo (a cura di), La musica a Roma attraverso le fonti d’archivio, Libreria musicale italiana editrice, Lucca, 1994, pp. 287-297;

CAMINITI G., Problemi di difesa e di sicurezza interna a Bergamo alla fine del Duecento, in “Nuova rivista storica”, 76, 1992, pp. 149-178;

CAMPESI G., Genealogia della pubblica sicurezza. Teoria e storia del moderno dispositivo poliziesco, Ombre corte, Verona, 2009;

CAMPOSANO R. (a cura di), Poliziotti d’Italia tra cronaca e storia prima e dopo l’Unità, Ufficio Storico della Polizia di Stato, Quaderno I, Roma, 2013;

CAMPOSANO R., Patria e Stato. La polizia prima e dopo l’unità d’Italia, inserto speciale di “Polizia moderna”, marzo 2011;

CAMPOSANO R. (a cura di), Giuseppe Dosi il poliziotto artista che inventò l’Interpol italiana,  Ufficio storico della Polizia di Stato, Roma, 2015;

CANALI M., La sottile linea nera. Polizia politica e sistema repressivo nell’Italia fascista: uno sguardo d’insieme dalle eredità liberali alle permanenze repubblicane, in “Zapruder”, 2005, n. 7, pp. 42-59;

CANALI M., Le spie del regime, Il Mulino, Bologna, 2004;

CANCILA R., Salute pubblica e governo dell’emergenza: la peste del 1575 a Palermo, in “Mediterranea. Ricerche storiche”, 2016, n. 37, pp. 231-272;

CANDIANI G., I vascelli della Serenissima. Guerra, politica e costruzioni navali a Venezia in età moderna (1650-1720), Istituto Veneto di Scienze, Lettere e Arti, Venezia, 2009;

CANDIANI G., Tra controllo del territorio e sorveglianza navale: la leva marittima veneziana a Creta, 1575-1645, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Controllare il territorio. Norme, corpi, conflitti tra medioevo e prima guerra mondiale, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 129-167;

CANDIANI G., Un corpo di polizia marittima: le galeotte veneziane della Dalmazia (1670-1684), in L. Antonielli (a cura di), Extra moenia. Il controllo del territorio nelle campagne e nei piccoli centri, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 39-73;

CANOSA R., Alle origini delle polizie politiche: gli inquisitori di Stato a Venezia e a Genova, Sugarco, Milano, 1989;

CANOSA R., Alle origini delle polizie politiche: gli inquisitori di Stato a Venezia e a Genova, Sugarco, Milano, 1989;

CANOSA R., I servizi segreti del duce. I persecutori e le vittime, Mondadori, Milano, 2000;

CANOSA R., La polizia in Italia dal ’45 ad oggi, Il Mulino, Bologna, 1976;

CANOSA R., Storia dell’epurazione in Italia, Dalai Editore, Milano, 1999;

CANOSA R., Storia della criminalità in Italia, 1845-1945, Torino, Einaudi, 1991;.

CAPECELATRO G.D., Una fucina di eroi: l’Arma dei carabinieri, Gallina, Napoli, 1978;

CAPITINI MACCABRUNI N., 52° Congresso nazionale dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano, in “Rassegna storica toscana”, 1986, n. 1, pp. 118-123;.

CAPIZZI C., Mercenari slavi, albanesi e greci nella guarnigione veneta di Negroponte(1460-62), in “Atti e memorie della Società Dalmata di storia patria”, XXIII, n.s. XII, 3, Collanamonografica, Roma, 2001, pp. 47-71

CAPPELLANO F., Esercito e ordine pubblico nell’immediato secondo dopoguerra, in “Italia contemporanea”, marzo 2008, fasc. 250, pp. 31-58;

CAPRA C., Il “Mosé della Lombardia”. La missione di Carlo Antonio Martini a Milano, 1785-1786, in C. Mozzarelli, G. Olmi (a cura di), Il Trentino nel Settecento fra Sacro Romano Impero e antichi Stati italiani, Il Mulino, Bologna, 1985, pp. 323-351;

CAPRA C., CISERANI M.T., Criminalità e repressione della criminalità in Lombardia nell’età delle riforme: appunti per una ricerca, in L. Berlinguer, F. Colao (a cura di), Criminalità e società in età moderna, Giuffrè, Milano, 1991, pp. 1-23;

CARAFOLI D., PADIGLIONE G., Il viceduce: storia di Arturo Bocchini capo della polizia fascista, Rusconi, Milano, 1987;

CARBONE F., Lineamenti dell’organizzazione di polizia nel Regno di Sardegna: il corpo dei carabinieri reali (1814-1853), in L. Antonielli (a cura di), Polizia, ordine pubblico e crimine tra città e campagna: un confronto comparativo, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2010, pp. 97-156;

CARBONE F., Repertorio degli ufficiali dei Carabinieri Reali (1814-1871), Ministero della Difesa, Roma, 2013;

CARBONE F., Gli Ufficiali dei Carabinieri Reali tra reclutamento e formazione (1883-1926), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013;

CARBONE F., I battaglioni mobili dei carabinieri nel primo dopoguerra: la militarizzazione dell’Arma dei carabinieri reali nella conduzione dell’ordine pubblico, in L. Antonielli (a cura di), Polizia militare/Military Policing, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 267-295;

CARBONE F., L’ordine pubblico giolittiano: una proposta dei Carabinieri, in E. Pelleriti (a cura di), Per una ricognizione degli “stati d’eccezione”. Emergenze, ordine pubblico e apparati di polizia in Europa: le esperienze nazionali (secc. XVII-XX), in Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 225-237;

CARBONE F., Le circoscrizioni dei Carabinieri Reali. Primi studi, in F. Bonini, S. Mori, F. Galluccio, Orizzonti di cittadinanza. Per una storia delle circoscrizioni amministrative dell’Italia unita, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 87-103;

CARBONE F., Le circoscrizioni dei Carabinieri Reali. Primi studi, in F. Bonini, L. Blanco, S. Mori, F. Galluccio (a cura di), Orizzonti di cittadinanza. Per una storia delle circoscrizioni amministrative dell’Italia unita, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 87-103;

CARBONE F., Tecnologia e nuove tecniche per i carabinieri nel secondo dopoguerra, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 431-450;

CARRER F., La polizia di prossimità. La partecipazione del cittadino alla gestione della sicurezza nel panorama internazionale, Franco Angeli, Milano, 2003;

CARRER F., La polizia di Stato a trent’anni dalla legge di riforma, Franco Angeli, Milano, 2014;

CARRER F. (a cura di), Conoscere la polizia. Esperienze di ricerca nazionali e internazionali,  Franco Angeli, Milano, 2012;

CARUCCI C., L’amministrazione e la custodia dei castelli nell’Italia meridionale nel secolo XIII, in “Archivio Storico Calabria e Lucania”, II, 1932, pp. 293-308;

CARUCCI C., Arturo Bocchini, in F. Cordova (a cura di), Uomini e volti del fascismo, Bulzoni, Roma, 1980, pp. 63-103;

CARUCCI C., L’organizzazione dei servizi di polizia dopo l’approvazione del T.U. delle leggi di PS nel 1926, in “Rassegna degli Archivi di Stato”, 1976, genn-apr., pp. 82;

CASTAGNETTI A., Lociservatores, locopositi, gastaldi e visconti a Milano in età carolingia, in P. Corrao, E. Igor Mineo (a cura di), Dentro e fuori la Sicilia. Studi di storia per Vincenzo D’Alessandro, Viella, Roma, 2009, pp. 45-78;

CASTAGNETTI A., Regno, signoria vescovile, arimanni e vassalli nella Saccisica dalla tarda età longobarda all’età comunale, Libreria Universitaria Editrice, Verona, 1997;

CASTELLANO C., Spazi pubblici, discorsi segreti. Istituzioni e settarismo nel Risorgimento italiano, Tangram Edizioni Scientifiche, Trento, 2010;

CASTELLO R., Breve riflessione di carattere storico sui battaglioni mobili carabinieri, in “Rassegna dell’Arma dei Carabinieri”, LII, 2 (aprile/giugno) 2004, pp. 89-99;

CATALIOTO L., La feudalità provenzale in Calabria, in Il sistema feudale nella Calabria medievale. Atti del X Congresso Storico Calabrese, Cosenza (9-11 dic. 2004), Deputazione di Storia Patria per la Calabria, Castrovillari, 2009, pp. 117-128;

CATTINI G.C., Nel nome di Garibaldi: i rivoluzionari catalani, i nipoti del generale e la polizia di Mussolini (1923-1926), BFS, Pisa, 2010;

CAUSARANO P., “Il Palladio delle libertà”: la Guardia nazionale nell’Ottocento. Il caso di Firenze durante l’Unificazione, in “Passato e presente”, 27, 1991, pp. 35-67;

CECCHINI B.M., L’”infame” Chelotti, bargello fiorentino. Abusi e prevaricazioni di un funzionario di polizia nella Toscana leopoldina (1772-1783), in “Rassegna storica toscana”, XXXVIII, 1992, pp. 43-63;

CEDERNA C., Sparare a vista: come la polizia del regime DC mantiene l’ordine pubblico, Feltrinelli, Milano, 1975;

CENDAMO V., I carabinieri a Messina, EDAS, Messina, 1992;

CENGARLE F., CHITTOLINI G., VARANINI G.M. (a cura di), Poteri signorili e feudali nelle campagne dell’Italia settentrionale fra Tre e Quattrocento: fondamenti di legittimità e forme di esercizio. Atti del Convegno di studi (Milano, 11-12 aprile 2003), Reti Medievali-Firenze University Press, Firenze, 2005;

CERINO BADONE G., Su strade pericolose: fortezze, mercati e contrabbandi, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Contrabbando e legalità: polizie a difesa di privative, diritti sovrani e pubblico erario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 163-177;

CHELI E., Libertà di associazione e poteri di polizia: profili storici, in P. Barile, La pubblica sicurezza, Neri Pozza, Vicenza, 1967;

CHIAPPETTI A., L’attività di polizia. Aspetti storici e dogmatici, Cedam, Padova, 1973;

CHIAPPETTI A., Le scuole per il personale della Pubblica sicurezza, in “Politica del diritto”, 1976, 2, pp. 229-250;

CHIARLE G. (a cura di), Boschi e controllo del territorio nel medioevo, La Cassa, Torino, 2008;

CHIODI G., POVOLO C. (a cura di), Amministrazione della giustizia penale e controllo sociale nel regno Lombardo-Veneto, Cierre, Verona, 2006;

CHITTOLINI G., L’onore dell’officiale, in ” Quaderni milanesi-Studi e fonti di storia lombarda”, 1989, 17-18, pp. 5-55;

CIAVATTONE F., Nei secoli fedele. Vittorio Bellipanni e i Carabinieri nella Grande Guerra, Felici Editore, Ghezzano 2012;

CICERO A., Contributi allo studio sugli ordinamenti del Ministero dell’Interno ed in particolare dell’Amministrazione della P.S., Ministero dell’Interno, Roma, 1958;

COCO V., La mafia, il fascismo, la polizia, Studio e Ricerca-Regione Sicilia, Palermo, 2012;

COCO V., Fascismo e apparati di sicurezza: il caso della Sicilia, in “Storica”, 2013, 56-57, pp. 105-140;

COCO V., Polizie speciali. Dal fascismo alla repubblica, Editori Laterza, Bari-Roma, 2017;

COLAO F., “Post tenebras spero lucem”. La giustizia criminale senese nell’età delle riforme leopoldine, Giuffré, Milano, 1989;

COLLIN R.O., The Italian Police and Internal Security from Giolitti to Mussolini, D.Phil., Oxford University, 1983;

COMBA R., PANERO F., PINTO G., Borghi nuovi e borghi franchi nel processo di costruzione dei distretti comunali nell’Italia centro-settentrionale (secoli XII-XIV), Società per gli Studi Storici della Provincia di Cuneo-Centro Internazionale di Studi sugli Insediamenti Medievali, Cuneo-Cherasco, 2002;

CONCINA E., Le trionfanti armate venete, Filippi, Venezia, 1972;

CONNELL W.J., Il commissario e lo Stato territoriale fiorentino, in “Ricerche Storiche”, 18, 1988, 3, pp. 591-617;

CONTI G., Una guerra segreta. Il Sim nel secondo conflitto mondiale, il Mulino, Bologna, 2009;

CONTINI A., La città regolata: polizia e amministrazione nella Firenze Leopoldina (1777-1789), in Istituzioni e società in Toscana nell’età moderna. Atti delle giornate di studio dedicate a Giuseppe Pansini, Firenze 4-5 dicembre 1992, Ministero per i beni culturali e ambientali, Roma, 1994, vol. I, pp. 426-450;

CONTINI A., Corpi, genere e punibilità negli ordinamenti di polizia del tardo Settecento a Firenze, in N.M. Filippini, T. Plebani, A. Scattigno, Corpi e storia, Viella, Roma, 2002, pp. 39-67;

CONTINI A., Quali le funzioni di polizia?, in L. Antonielli (a cura di), La polizia in Italia nell’età moderna, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2002, pp. 65-80;

CONTINI A., Il sistema delle bande territoriali fra ordine pubblico e riforme militari nella prima età lorenese, in L. Antonielli, C. Donati (a cura di), Corpi armati e ordine pubblico in Italia (XVI-XIX sec.), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2003, pp. 181-202;

CONTINI S., Economia e società in area rurale: il contributo delle fonti criminali, in “Bollettino storico-bibliografico Subalpino”, 102, 2004, pp. 543-570;

COOKE P., Luglio 1960: Tambroni e la repressione fallita, Teti, Milano, 2000;

CORAZZOL G., Cineografo di banditi su sfondo di monti. Feltre 1634-1642, Edizioni Unicopli – Libreria Pilotto Editrice, Milano – Feltre, 1997;

CORSINI P.A., Lo sbirro: Umberto Improta, vita e indagini, Laurus Robuffo, Roma, 2004;

CORSO G., L’ordine pubblico, Il Mulino, Bologna, 1979;

CORTESE N., Corpi e scuole militari dell’esercito napoletano dal 1806 al 1815, in “Rassegna storica napoletana”, I, 1933, pp. 19-57;

COSLOVICH M., Il caso Palatucci. Il poliziotto che salvò gli ebrei?, in “Contemporanea”, 2002, 1, pp. 59-84;

COSTANTINI F., La stagione dei trattati confinari tra Milano e Venezia. Controllo del territorio e criminalità di frontiera negli anni Cinquanta del XVIII secolo, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 197-223;

COVINI N., Guerra e “conservazione del stato”: note sulle fanterie sforzesche, in “Cheiron”, 23, 1995, pp. 67-104;

COVINI N., Strutture portuali e attraversamenti del Po: alcuni aspetti delle relazioni tra comunità, signori e stato ducale lombardo (secolo XV), in Calzona A., Lamberini D., La civiltà delle acque tra Medioevo e Rinascimento. Atti del Convegno internazionale, Mantova, 1-4 ottobre 2008, Olschki, Firenze, 2010, pp. 243-259;

COZZI G., “Ordo est ordinem non servare”. Considerazioni sulla procedura penale di un detenuto dal Consiglio dei X, inStudi Storici”, 29, 1988, pp. 309-320;

CRISANTINO A., Vita esemplare di Antonino Rappa comandante dei Militi a cavallo in Sicilia, Associazione Mediterranea, Palermo, 2011;

Crema nel Trecento. Conoscenza e controllo del territorio, Leva Artigrafiche, Crema, 2005;

CROCIANI P., La Polizia dell’Africa italiana, 1937-1945, Ufficio storico della Polizia di Stato, Roma, 2009;

CROUZET-PAVAN E., Police des moeurs, société et politique à Venise à la fin du moyen âge, in “Revue historique”, 1980, 536, pp. 241-288;

CROUZET-PAVAN E., Potere politico e spazio sociale: il controllo della notte a Venezia nei secoli XIII-XV, in Siccoli M. (a cura di), La notte. Ordine, sicurezza e disciplinamento in età moderna, Firenze, Ponte alle Grazie, 1991, pp. 46-66;

CROUZET-PAVAN E., Violence, société et pouvoir à Venise (XIVème-XVème siècles): forme et évolution des rituels urbains, in “MEFRM”, 96, 1984, n. 2, pp. 903-936;

CUCCIA S.L., La Lombardia alla fine dell’Ancien Régime. Ricerche sulla situazione amministrativa e giudiziaria, La Nuova Italia, Firenze, 1971, pp. 101-134;

CUOZZO R., Il sistema difensivo del Regno normanno di Sicilia e la frontiera abruzzese nord-occidentale, in Une région frontalière au Moyen Âge. Les vallées du Turano et du Salto entre Sabine et Abruzzes, Collection de l’École Française de Rome, n.263, Roma, 2000, pp. 273-290;

CURTI A., Alta polizia, censura e spirito pubblico nei Ducati Parmensi (1816-1829), in “Rassegna storica del Risorgimento”, 3, 1922, pp. 399-590;

CUZZI M., L’esercito e l’ordine pubblico: il caso di Milano (1898), in R.H. Rainero, P. Alberini (a cura di), Le forze armate e la nazione italiana (1861-1914), Commissione italiana di storia militare, Roma, 2003 [recte 2004], pp. 141-166;

torna all’indice

D

 

 

DAL LAGO A., Polizia globale. Guerra e conflitti dopo l’11 settembre, Ombre corte, Verona, 2003;

DALLA ROSA E., Le milizie del Seicento nello Stato di Milano, Vita e Pensiero, Milano, 1991;

DAMERON G., Conflitto rituale e ceto dirigente fiorentino alla fine del Duecento, in “Ricerche Storiche”, 20, 1990, 2, 3, pp. 263-288;

D’ANCONA A., Spigolature nell’archivio della polizia austriaca di Milano, Sellerio, Palermo, 1977;

D’ANGELO F., Sorvegliate quei pennaiuoli! Scienziati e ingegneri sotto controllo tra Italia e Francia nell’Ottocento, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 307-322;

DA PASSANO M., Delitto e delinquenza nella Sardegna sabauda (1823-1844), Giuffrè, Milano, 1984;

DA PASSANO M., I Savoia in Sardegna e i problemi della repressione penale, in All’ombra dell’aquila imperiale. Trasformazioni e continuità istituzionali nei territori sabaudi in età napoleonica (1802-1814), Ministero dei beni culturali e ambientali, Roma, 1994, pp. 210-234;

DA PASSANO M., Omicidi, rapine, bardane. Diritto penale e politiche criminali nella Sardegna moderna (XVII-XIX secolo), a cura di A. Mattone, Carocci, Roma, 2015;

DAVIDSON N.S., An Armed Band and the Local Community on the Venetian Terraferma in the Sexteenth Century, in G. Ortalli (a cura di), Bande armate, banditi, banditismo e repressione di giustizia negli Stati europei di antico regime, Jouvence, Roma, 1986, pp. 401-422;

DAVIS J., Legge e ordine. Autorità e conflitti dal 1700 al 1900, F. Angeli, Milano, 1989;

DAVIS, J. A., Lo Stato e l’ordine pubblico nel Mezzogiorno e in Sicilia nella prima metà del XIX secolo, in F. Pillitteri (a cura di), Contributi per un bilancio del regno borbonico, 1815-1860, Fondazione culturale L. Chiazzese, Palermo, 1990;

DEÁK I., A Social and Political History of the Habsburg Officer Corps, 1848-1918, Cambridge University Press, New York, 1992;

DE ANGELIS M., Un’istituzione borghese rivoluzionaria: la Guardia nazionale nel Mezzogiorno (1799-1861), in “Meridiana.Rivista di storia e scienze sociali”, 3, 2013,pp. 75-93;

DE BIASE L.A., Carabinieri contro briganti e banditi, 1814-1934, Roma, Museo storico dell’arma dei Carabinieri, 1995;

DE FRANCESCO A., La Guerra di Sicilia. Il distretto di Caltagirone nella rivoluzione del 1820-21, Bonanno, Catania, 1992;

DEL BO B., Il fiume e il castello: il controllo della fluitazione sulla dora Baltea (XIV-XV secolo), in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Controllare il territorio. Norme, corpi, conflitti tra medioevo e prima guerra mondiale, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 381-397;

 

 

DELLA LONGA T., LAI A., Quando lo Stato uccide: dalla condanna dei tutori della legge dopo la macellazione messicana della scuola Diaz di Genova alla morte di Carlo Giuliani, Federico Aldrovandi, Gabriele Sandri e Stefano Cucchi. Un’indagine senza pregiudizi sul grave problema della violenza delle forze di polizia, Castelvecchi, Roma, 2011;

DELLA MISERICORDIA M., Essere di una giurisdizione. Istituzioni di giustizia e generazione dei luoghi nella montagna lombarda (secoli XIV-XVI), in “Quaderni storici”, 1, 2012, pp. 77-124;

DELLA PORTA D., Institutional responses to Terrorism: The Italian Case, in CRELINSTEN R., SCHMIDT A., (a cura di), Western Responses to Terrorism, Frank Cass, London, 1993;

DELLA PORTA D., REITER H., Polizia e protesta. L’ordine pubblico dalla Liberazione ai “no global”, Il Mulino, Bologna, 2003;

DEL NEGRO P., Condizione militare, in SOCIETÀ ITALIANA DI STORIA MILITARE, Storia militare d’Italia 1796-1945, Editalia, Roma, 1990;

DELOGU P., I Normanni in città. Schemi politici ed urbanistici, in Società, potere e popolo nell’età di Ruggero II. Atti delle terze giornate normanno-sveve, Università degli Studi di Bari, Centro di studi normanno-svevi, Dedalo libri, Bari, 1979, pp. 173-205;

DE LORENZO R., Scuole di polizia: manualistica e pratica per il controllo delle città nell’Italia preunitaria, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 379-401;

DEL RE N., Il governatore di Borgo, in “Studi romani”, a. XI, 1963, pp. 13-29;

DE LUTIIS G., Storia dei servizi segreti in Italia, Roma, Editori, Riuniti, 1984;

DE LUTIIS G., I servizi segreti in Italia. Dal fascismo alla seconda Repubblica, Editori Riuniti, Roma, 1998;

DE MAJO G., Polizia e profezia di Salvatore Maniscalco, Lab. Tip. Comando del corpo di Stato Maggiore, Roma, 1911;

DE MARTINO A., Giustizia e polizia a Napoli nella crisi dell’antico regime: il codice di polizia, in R. De Lorenzo (a cura di), L’organizzazione dello Stato al tramonto dell’Antico Regime, Morano editore, Napoli, 1990, pp. 187-216;

DE NICOLÒ L. M., La costa difesa. Fortificazioni e disegno del litorale adriatico pontificio, Regione Marche-Assessorato alla cultura, Fano, 1998;

DENICOTTI R., Delle vicende dell’Arma dei Carabinieri Reali nel centenario della fondazione del corpo (13 luglio 1814), Tipografia dell’Unione Editrice, Roma, 1914;

DE RICCARDIS P., Una Guardia nazionale inquinata: primo esame delle fonti archivistiche per Napoli e provincia, 1861-1870, in “Quaderni dell’Istituto universitario orientale. Dipartimento di scienze sociali”, II, 2, 1988, pp. 191-204;

DEROSAS R., Moralità e giustizia a Venezia nel Cinque-Seicento. Gli Esecutori contro la bestemmia, in G. Cozzi (a cura di), Stato, società e giustizia nella Repubblica veneta (sec. XV-XVIII), I vol., Jouvence, Roma, 1980, pp. 431-528;

DE SENA M.-SCAFFARDI O.– PEZZOLET V. et al., I Carabinieri, 1814-1980, Roma, Comando Generale dei Carabinieri, 1981;

DICKIE J., A World at War: the Italian Army and Brigandage, 1860-70, in “History Workshop Journal”, 1992, n. 33, pp. 1-24;

DIESNER H. J., Das Buccellariertum von Stilicho und Sarus bis auf Aetius (454/455), in “Klio”, 54, 1972, pp. 321-350;

DI FABIO L., Simpatizzante quindi terrorista? La sorveglianza delle polizie in Italia e nella Repubblica federale di Germania (1968-1982), in P. Dogliani, M.A. Matard-Bonucci (a cura di), Democrazia insicura. Violenze, repressioni e stato di diritto nella storia della Repubblica (1945-1995), Donzelli, Roma, 2017, pp. 113-123;

DI FIORE L., Alla frontiera. Confini e documenti di identità nel Mezzogiorno continentale preunitario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013;

DI FIORE L., Documentare il dissenso. Sistema identificativo e controllo politico (1815-1860), in “Meridiana. Rivista di storia e scienze sociali”, 3, 2013, pp. 53-74;

DI FIORE L., Identificare gli individui, controllarne il movimento. Il Mezzogiorno continentale tra l’età napoleonica e l’Unità, in “Società e Storia”,142, 2013, pp. 649-681;

DI FIORE L., Definizione dei confini e controllo del movimento nel Mezzogiorno continentale preunitario, in L. Antonielli (a cura di), Procedure, metodi, strumenti per l’identificazione delle persone e per il controllo del territorio, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2014, pp. 133-146;

DI FIORE L., La lotta al contrabbando nel Mezzogiorno della prima metà dell’Ottocento, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Contrabbando e legalità: polizie a difesa di privative, diritti sovrani e pubblico erario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 219-238;

DI FIORE L., L’identificazione personale dopo la svolta napoleonica: procedure, tecniche e percezioni identitarie nel Mezzogiorno continentale tra la Restaurazione e l’Unità, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 323-331;

DI GIORGIO M., Differenti prospettive: poliziotti e Pubblica Sicurezza dopo l’Unità nelle pagine del “Manuale del Funzionario di Sicurezza Pubblica e di Polizia Giudiziaria” e de “La Guardia di Pubblica Sicurezza” (1863-1886), in R. Camposano (a cura di), Poliziotti d’Italia tra cronaca e storia prima e dopo l’Unità, Ufficio Storico della Polizia di Stato, Quaderno I, Roma, 2013;

DI GIORGIO M., Uno strumento per conoscere e controllare l’Italia liberale, in N. Labanca, M. Di Giorgio (a cura di), Una cultura professionale per la polizia dell’Italia liberale. Antologia del “Manuale del funzionario di sicurezza pubblica e di polizia giudiziaria” (1863-1912), Edizioni Unicopli, Milano, 2015, pp. 127-158;

DILEMMI A., Schedare gli italiani. Polizia e sorveglianza del dissenso politico: Verona 1894-1963, Cierre, Sommacampagna, 2013;

DI PAOLO P. (a cura di), I carabinieri. 1814-1980, Ente editoriale per l’Arma dei Carabinieri, [Pomezia], 1980;

DI PAOLO P., Dalla cronaca alla leggenda. I Carabinieri nelle illustrazioni dei periodici popolari italiani, Roma, Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, 1990;

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA (a cura di), Giovanni Palatucci. Il poliziotto che salvò migliaia di ebrei, Roma, 2002;

DI SIVO M., Una storia “riservata”. Il fondo cosiddetto della Commissione speciale per la repressione del brigantaggio (1814-1840), in A.L. Bonella, A. Pompeo, M.I. Venzo (a cura di), Roma fra la Restaurazione e l’elezione di Pio IX. Amministrazione, economia, società e cultura, Herder, Roma-Freiburg, 1997, pp. 99-118;

DI SIVO M., “Rinnoviamo l’ordine già dato”: il controllo sui birri a Roma in antico regime, in L. Antonielli (a cura di), La polizia in Italia e in Europa: punto sugli studi e prospettive di ricerca, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2006, pp. 16-34;

DI SIVO M., Il braccio del tribunale: birri e carceri a Roma tra Cinque e Seicento, in M. R. Di Simone (a cura di), La giustizia dello Stato Pontificio in età moderna, Viella, Roma, 2011, pp. 259-266;

DI TERLIZZI P., Quando frammenti di storia si ricompongono. Alle radici culturali e formative dell’Arma dei Carabinieri, Bari, Levante editori, 1991;

DOGLIANI P., La polizia di Stato alla nascita della Repubblica: ordine pubblico e Stato di diritto (1944-1960), in P. Dogliani, M.A. Matard-Bonucci (a cura di), Democrazia insicura. Violenze, repressioni e stato di diritto nella storia della Repubblica (1945-1995), Donzelli, Roma, 2017, pp. 15-30;

DOGLIANI P., MATARD-BONUCCI M.A. (a cura di), Democrazia insicura. Violenze, repressioni e stato di diritto nella storia della Repubblica (1945-1995), Donzelli, Roma, 2017;

DONATI C., Organizzazione militare e carriera delle armi nell’Italia d’antico regime: qualche riflessione, in Betri, Bigazzi (a cura di), Ricerche di storia in onore di Franco Della Peruta, Milano, Franco Angeli, 1996, vol. I: Politica e istituzioni, pp. 9-39;

DONATI E., Crisi di sussistenza, epidemia e strutture di controllo nella Toscana della Restaurazione, in “Ricerche storiche”, 1, 1988, pp. 52-77;

DONATI L., La Guardia regia, in “Storia contemporanea”, 1977, 3, pp. 441-487;

D’ORSI A., Il potere repressivo. La polizia. Le forze dell’ordine italiano, Feltrinelli, Milano, 1972;

DUNNAGE J., Ordinamenti amministrativi e prassi politica. Le forze di polizia a Bologna di fronte al fascismo 1920-1922, in “Italia contemporanea”, Marzo 1992, n. 186;

DUNNAGE J., Law and Order in Giolittian Italy: a Case Study of the Province of Bologna, in “European History Quarterly”, 25, 1995, pp. 381-408;

DUNNAGE J., Continuity in Policing Politics in Italy, 1920-1960, in M. Mazower (ed.), The Policing of Politics in the Twentieth Century. Historical Perspectives, Berghahn Books, Providence (Usa)-Oxford (Uk), 1997, pp. 57-90;

DUNNAGE J., The Italian Police and the Rise of Fascism: a Case Study of the Province of Bologna, 1897-1925, Ct, Praeger, Westport, 1997;

DUNNAGE J., “A sufficienza, ma senza letizia”: The Performance of the Fascist Police in the Reports of the Public Security Inspectors, in P. Williams, G. Talbot (eds.), Essays in Italian Literature and History in Honour of Doug Thompson, Four Courts Press, Dublin, 2002, pp. 125-132;

DUNNAGE J., Surveillance and Denunciation in Fascist Siena, 1927-1943, in “European History Quarterly”, 38, 2, 2008, 244-265;

DUNNAGE J., Mussolini’s Policemen: behaviour, ideology and institutional culture in representation and practice, Manchester University Press, Manchester, 2012;

DUNNAGE J., Il controllo e la supervisione della società fascista: le forze di polizia in provincia di Siena, in L. Antonielli (a cura di), Gli spazi della polizia. Un’indagine sul definirsi degli oggetti di interesse poliziesco, Rubbettino, Soveria Monnelli, 2013, pp. 241-259;

DURAZZO L., Il Corpo degli ingegneri di Ponti e Strade tra decennio francese e monarchia amministrativa borbonica: un tentativo di controllo e amministrazione del territorio?, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 33-41;

D’URSO D., I direttori generali della pubblica sicurezza: Luigi Berti, Ferdinando Ramognini, Giuseppe Sensales, Boccassi, Alessandria, 1994;

D’URSO D., Francesco Crispo Moncada, capo della polizia, in “Archivio storico siciliano”, s. IV, vol. XXVII, fasc. I, 2001, pp. 244-252;

D’URSO D., Ottavio Lovera di Maria e l’organizzazione della pubblica sicurezza, in “Rassegna storica del Risorgimento”, 2002, III, pp. 367-380;

D’URSO D., La polizia italiana dall’Unità al 1922, Comitato di Bolzano dell’I.S.R.I., Bolzano, 2003;

D’URSO D., Fabrizio Lazari, in “Nuova rivista storica”, maggio-agosto 2006, pp. 475-488;

D’URSO D., Giovanni Bolla, in “Rassegna economica della provincia di Alessandria”, 2007, fasc. 4, pp. 46-47;

D’URSO D., Tutela dell’ordine pubblico e ruolo del prefetto, in “Nuova rassegna di legislazione, dottrina e giurisprudenza”, settembre 2008, fasc. n. 17, pp. 1842-1855;

D’URSO D., Giacomo Vigliani capo della polizia, in “L’impegno”, dicembre 2009, fasc. n. 2, pp. 5-18;

D’URSO D., La gestione dell’ordine pubblico dopo i fatti di Aigues-Mortes, in “Italia Contemporanea”, 260/2010, pp. 511-525;

D’URSO D., Francesco Leonardi capo della polizia, in “Archivio trentino”, 2011, fasc. 2, pp. 166-186;

D’URSO D., La sicurezza a Bologna nei primi anni unitari, in Poliziotti d’Italia tra cronaca e storia, Ufficio storico della Polizia di Stato, Roma, 2013, pp. 79-93;

D’URSO D., Temistocle Solera librettista verdiano e questore, in “Clio”, 2013, fasc. 3-4, pp. 395-416;

D’URSO D., Il dibattito sulla sicurezza dopo il regicidio di Monza, in “Storia in Lombardia”, 2-3/2013, pp. 130-148;

D’URSO D., La vigilanza poliziesca sui funerali rossi ad Alessandria durante il ventennio fascista, in “Studi piemontesi”, 2014, fasc. 2, pp. 427-434;

torna all’indice

E

EDIGATI D., Fra birri, carabinieri e gendarmi: la difficile formazione di un corpo di polizia moderna nel Granducato preunitario, in L. Antonielli, S. Levati, Tra polizie e controllo del territorio. Alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 43-106;

EMSLEY C., A Typology of Nineteenth-Century Police, in “Crime, Histoire & Sociétés”, 1999, n. 1, pp. 29-44;

EMSLEY C., Crime, Police, and Penal Policy. European Experiences 1750-1940, Oxford University Press, New York, 2007;

EMSLEY C., Gendarmes and the State in the Nineteenth-Century Europe, Oxford University Press, Oxford, 1999 ;

EMSLEY C., La polizia politica e gli Stati nazionali in Europa nel XIX secolo, in L. Cajani (a cura di), Criminalità, giustizia penale e ordine pubblico nell’Europa moderna, Milano, Unicopli, 1997, pp. 199-229;.

ERBA N., “Criminali” o “ribelli”? Banditi a Milano: la banda Barbieri-Bezzi e la rivolta di San Vittore del 1946, in “Storia in Lombardia”, 2009, n. 3, pp. 78-126;

torna all’indice

F

FABRE G., Le polizie del fascismo, in “Quaderni di storia”, 31 (1990), pp. 137-193;

FACCENDA E., I carabinieri tra storia e mito, 1814-1861 Roma, Carocci, 2009;

FARACI E.G., I prefetti della Destra storica: le politiche dell’ordine pubblico in provincia di Palermo (1862-1874), Bonanno, Acireale, 2013;

FARACI E.G., L’ordine pubblico e la magistratura nella Sicilia post-unitaria, in E. Pelleriti (a cura di), Per una ricognizione degli “stati d’eccezione”. Emergenze, ordine pubblico e apparati di polizia in Europa: le esperienze nazionali (secc. XVII-XX), in Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 319-332;

FARAGLIA F., Le ottine e il reggimento popolare a Napoli, in “Atti dell’Accademia Pontaniana”, XXVIII, 1898, pp. 1-38;

FARON O., L’ordre statistique: sur l’usage politique d’un registre démographique à Milan au XIXe siècle, in “Revue d’histoire moderne et contemporaine”, 36, 1989, pp. 586-604;

FASANO GUARINI E., Considerazioni su giustizia stato e società nel Ducato di Toscana del Cinquecento, in S. Bertelli, N. Rubinstein, C. H. Smyth (a cura di), Florence and Venice: comparisons and relations, vol. II: Cinquecento, La Nuova Italia, Firenze, 1980, pp. 135-168;

FASANO GUARINI E., Gli “ordini di polizia” nell’Italia del ‘500: il caso toscano, in M. Stolleis,  K. Härter (a cura di), Policey im Europa der frühen neuzeit, Vittorio Klostermann, Frankfurt am Main, 1996, pp. 55-95;

FASOLI G., Castelli e strade nel “Regnum Siciliae”. L’itinerario di Federico II, in Romanini A. M., Galatina I. (a cura di), Federico II e l’arte del Duecento italiano, Congedo editore, Galatina, 1980, pp. 27-52;

FASOLI G., Le compagnie delle armi a Bologna, in “L’Archiginnasio”, 28, 1933, pp. 158-184;

FEDELI F., Da sbirro a tutore della legge, Napoleone edizioni, Roma, 1981;

FEDELI F., Sindacato di Polizia, Sapere, Roma, 1975;

FELLONI F., Amministrazione cittadina e controllo dell’ordine pubblico a Torino tra Settecento e Ottocento, in “Studi storici”, 2, 1990, pp. 555–568;

FERRARA A., Storia documentale dell’Arma dei carabinieri, 4 voll., Comando generale dell’Arma dei carabinieri, Roma, 2004-2007;

FERRARI G., La polizia militare, profili storici, giuridici e d’impiego, Supplemento al n. 2 della “Rassegna dell’Arma dei Carabinieri”, aprile-giugno 1993;

FERRARI V., Amministrare e punire. Le Calabrie nel Decennio francese tra modernizzazione e reazione (1806-1815), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016;

FERRETTI J., L’organizzazione militare in Toscana durante il governo di Alessandro e Cosimo I de’ Medici, in “Rivista storica degli archivi toscani”, I, 1929-II, 1930, rispettivamente pp. 248-75 e pp. 58-80/133-151/211-219;

FILIPPINI J.-P., Difesa dell’Impero o difesa della società? Le misure di Haute Police nella Toscana napoleonica, in “Rivista italiana di Studi Napoleonici”, 1980, pp. 9-66;

FILIPPINI J.-P., Les Toscans vus par la police française, in “Ricerche storiche”, 2005, n. 1, pp. 31-39;

FIORE A., La politicizzazione della camorra. Le fonti di polizia a Napoli (1848-60), in “Meridiana. Rivista di storia e scienze sociali”, 3, 2013, pp. 95-117;

FIORENTINO F., L’ordine pubblico nell’Italia giolittiana, Roma, Carecas, 1978;

FIORI A., Orlando, Colosimo e l’ordine pubblico nella primavera del 1919, in “Clio”, 2004, n. 1;

FIORI A., Polizia e ordine pubblico nel 1919, in “Italia contemporanea”, Marzo 2006, n. 242;

FIORITO F., “Oggetti e ministri dei Governi dispotici”. Capitani di giustizia, Inquisitori di Alta polizia e Direzione generale di polizia di Palermo (1799-1822), in “Polosud. Semestrale di studi storici”, 2013, n. 2, pp. 41-62;

FIORITO F., “La prepotenza di cosiffatte combriccole”. Arti, artisti, maestranze a Palermo sotto i Borboni, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Controllare il territorio. Norme, corpi, conflitti tra medioevo e prima guerra mondiale, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 51-83;

FIUME G., Le bande armate in Sicilia (1819-1849). Violenza e organizzazione del potere, Facoltà di lettere e filosofia dell’Università di Palermo, Palermo, 1984;

FIUME G., Comitive armate, anarchia sociale e potere nella Sicilia degli ultimi Borbone (1819-1849), in G. Ortalli (a cura di), Bande armate, banditi, banditismo e repressione di giustizia negli Stati europei di antico regime, Jouvence, Roma, 1986, pp. 441-470;

FIUME G., Il controllo della Polizia sul costume pubblico nella Sicilia di primo Ottocento, in G. Botti, L. Guidi, L. Valenzi (a cura di), Povertà e beneficenza tra Rivoluzione e Restaurazione, Morano, Napoli, 1990, pp. 197-206;

FIUME G., Bandits, Violence and the Organization of Power in Sicily in the Early Nineteenth Century, in J. A. Davis, P. Ginsborg (eds.), Society and Politics in the Age of the Risorgimento, Cambridge University Press, Cambridge, 1991;

FLORIS M.D., L’estinzione dei banditi e il De premio occidentis rebellem, in “Miscellanea di Storia Ligure”, 1983, 1;

FLORIS M.D., La repressione della criminalità organizzata nella Repubblica di Genova tra Cinque e Seicento. Aspetti e cronologia della prassi legislativa, in G. Ortalli (a cura di), Bande armate, banditi, banditismo e repressione di giustizia negli stati europei di antico regime, Jouvence, Roma, 1986, pp. 87-106;

FONTANA P., I confini della Repubblica e i confini della fede. Eresia e Inquisizione nella Repubblica di Genova tra XVI e XVII secolo tra centro e periferia, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Controllare il territorio. Norme, corpi, conflitti tra medioevo e prima guerra mondiale, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 469-488;

FORMICA M., La città e la rivoluzione. Roma 1798-1799, Istituto per la Storia del Risorgimento italiano, Roma, 1994;

FORMICA M., Vigilanza urbana e ordine pubblico a Roma (1798-1799), in “Roma moderna e contemporanea”, a. 2, 1, 1994, pp. 31-53;

FOSI I., La giustizia del papa. Sudditi e tribunali nello Stato pontificio in età moderna, Laterza, Roma-Bari 2007;

FOTI R.L., Giudici e corsari nel Mediterraneo. Il Tribunale delle prede di Sicilia 1808-1813, Istituto Poligrafico Europeo, Palermo, 2016;

FRAGALÀ V., Le condizioni dell’ordine pubblico nella Sicilia post-unitaria (attraverso le relazioni dei procuratori generali della Corte di Appello di Palermo), Vittorietti Editore, Palermo, 1981;

FRANCESCANGELI E., Liberalismo reale. La percezione della legge Reale e dei suoi esiti nella sinistra rivoluzionaria italiana (1975-1977), in P. Dogliani, M.A. Matard-Bonucci (a cura di), Democrazia insicura. Violenze, repressioni e stato di diritto nella storia della Repubblica (1945-1995), Donzelli, Roma, 2017, pp. 225-237;

FRANCESCHI F., Criminalità e mondo del lavoro: il tribunale dell’Arte della lana a Firenze nei secoli XIV e XV, in “Ricerche Storiche”, 18, 1988, 3, pp. 551-590;

FRANCESCONI G., Un patto di ‘pariage’? Controllo degli uomini e controllo della terra in un castello toscano di nuova fondazione (Montale, 1206-1215), “Bullettino dell’Istituto storico italiano per il medioevo”, 115, 2013, pp. 229-251;

FRANCIA E., La “cabala” degli sbirri. Immagini della polizia nella rivoluzione del 1848, in “Contemporanea. Rivista di storia dell’’800 e del ‘900”, a. VI, 3, 2003, pp. 447-459;

FRANCIA E., Le baionette intelligenti. La Guardia nazionale nell’Italia liberale (1848-1876), Bologna, Il Mulino, 1999;

FRANCIA E., Polizia e opinione pubblica in Toscana nel Quarantotto, in P. Macry (a cura di), Quando crolla lo Stato. Studi sull’Italia preunitaria, Liguori, Napoli, 2003, pp. 141-177;

FRANCIA E., Polizia e ordine pubblico nel Quarantotto italiano, in L. Antonielli (a cura di), La polizia in Italia e in Europa: punto sugli studi e prospettive di ricerca Rubbettino, Soveria Mannelli, 2006, pp. 141-160;

FRANCIA E., Tra ordine pubblico e rivoluzione nazionale: il dibattito sulla guardia civica in Toscana (1847-49), in M. Meriggi, P. Schiera (a cura di), Dalla Città alla Nazione. Borghesie ottocentesche in Italia e Germania, Il Mulino, Bologna, 1993, pp. 89-112;

FRANCIA E., Profilo di un’istituzione liberale: la Guardia nazionale in Italia (1848-1876), in “Storia Amministrazione Costituzione. Annale dell’Istituto per la scienza dell’amministrazione pubblica”, 1993, pp. 107-134;

FRANZESE P., L’organizzazione della polizia a Napoli dal 1792 al 1822 e l’archivio del Ministero della polizia generale, in “Napoli Nobilissima”, V serie, vol. III, gennaio-aprile 2002, pp. 21-32;

FRANZINELLI M., Delatori. Spie e confidenti anonimi: l’arma segreta del regime fascista, Mondadori, Milano, 2001;

FRANZINELLI M., I tentacoli dell’Ovra. Agenti, collaboratori e vittime della polizia politica fascista, Bollati Boringhieri, Torino, 2000;

FRANZINELLI M., Squadristi, Mondadori, Milano, 2003;

FRANZINELLI M., Sull’utilizzo (critico) delle fonti di polizia, in “Percorsi storici”, n. 0, 2011;

FRIEDMAN D., PIRILLO P. (a cura di), Le terre nuove. Atti del seminario internazionale organizzato dai comuni di Firenze e San Giovanni in Valdarno, Olshki, Firenze, 2004;

FRONZA A., La polizia trentina ai confini del Reich: una testimonianza, 1943-1945, Egon, Rovereto, 2008;

FUCCI F., Le polizie di Mussolini, Mursia, Milano, 1985;

torna all’indice

G

GALLINARI V., L’Esercito italiano nel primo dopoguerra 1918-1920, Stato Maggiore dell’Esercito-Ufficio Storico, Roma, 1980;

GALUPPINI G., Le Capitanerie di porto nel cinquantenario della costituzione in corpo militare, in “Rivista marittima”, 1973, n. 9, pp. 69-94;

GARBELLOTTI M., Sorvegliare la mobilità, ascoltare le “voci”. Misure preventive e repressive dell’Ufficio di sanità di Trento nel Seicento, in L. Antonielli (a cura di), La polizia sanitaria: dall’emergenza alla gestione della quotidianità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2015, pp. 75-92;

GARGIULO E., Costruire il bravo poliziotto. I manuali di polizia tra il secondo dopoguerra e la metà degli anni Sessanta, in “Zapruder”, 2016, n. 41, pp. 104-112;

GARGIULO E., Ordine pubblico, regole private. Rappresentazioni della folla e prescrizioni comportamentali nei manuali per i Reparti mobili, in “Etnografia e Ricerca qualitativa”, 2015, n. 3, pp. 481-511;

GASPARRI S., La frontiera in Italia (sec. VI-VIII). Osservazioni su un tema controverso, in Brogiolo G.P. (a cura di), Città, castelli, campagne nei territori di frontiera (secoli VI-VII), in 5° seminario sul tardoantico e l’altomedioevo in Italia centrosettentrionale, Monte Barro-Galbiate (Lecco), 9-10 giugno 1994, SAP società archeologica s.r.l., Mantova, 1995, pp. 9-19;

GATTI G.L., La Guardia regia, in Gli italiani in guerra. Conflitti, identità, memorie dal Risorgimento ai nostri giorni, Vol. IV, Tomo I, in M. Isnenghi e G. Albanese (a cura di), Il ventennio fascista. Dall’impresa di Fiume alla Seconda guerra mondiale (1919-1940), UTET, Torino, 2008, pp. 152-158;

GATTI L., L’anima militare del fascismo. La milizia volontaria per la sicurezza nazionale, Tesi di dottorato, Tutors Giorgio Rochat e Mario Isnenghi, Università degli Studi di Torino, 2004;

GAUDIOSO F., Il potere di punire e perdonare. Banditismo e politiche criminali nel regno di Napoli in età moderna, Congedo, Galatina, 2006;

GAUDIOSO F., Lotta al banditismo e responsabilità comunitaria nell’Italia moderna, in “Mediterranea. Ricerche storiche”, II, 5, 2005, pp. 419-438;

GENTILCORE D., Il protomedico e il ciarlatano. Incontro o scontro?, in L. Antonielli (a cura di), La polizia sanitaria: dall’emergenza alla gestione della quotidianità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2015, pp. 19-35;

GENTILE M., La volontà di impotenza. Rapporti di forza e gestione del “disordine” nel ducato sforzesco, in Antonielli L. (a cura di), Le polizie informali, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2010, pp. 45-63;

GIBSON M., Medici e poliziotti: il regolamento Cavour, in “Memoria: Rivista di storia delle donne”, 1986, pp. 90-100;

GINSBORG P. (a cura di), Society and Politics in the Age of the Risorgimento, Cambridge, Cambridge University Press, 1991;

GIOFFRÈ R., L’ordine pubblico nella rivoluzione messinese del Quarantotto: squadre rivoluzionarie e Guardia nazionale, in E. Pelleriti (a cura di), Per una ricognizione degli “stati d’eccezione”. Emergenze, ordine pubblico e apparati di polizia in Europa: le esperienze nazionali (secc. XVII-XX), in Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 239-250;

GIORDANI E., Come nacque la Polizia di Stato, Valerio Levi, Roma, 1993;

GIUFFREDI M., Nella rete del regime: gli antifascisti del Parmense nelle carte di polizia, 1922-1943, Carocci, Roma, 2004;

GIULIANO A., Impronte digitali. La classificazione Gasti, Tirrenia Stampatori, Torino, 2006;

GONNELLA P., La tortura in Italia. Parole, luoghi e pratiche della violenza pubblica, DeriveApprodi, Roma, 2013;

GOOCH J., Esercito, Stato e Società in Italia 1870-1915, Franco Angeli, Milano, 1994;

GOTTARDI M., L’Austria a Venezia. Società e istituzioni nella prima dominazione austriaca, 1798-1806, Franco Angeli, Milano, 1993;

GRAB A., Army, State and Society: Conscription and Desertion in Napoleonic Italy (1802-1814), in “Journal of Modern History”, 67, 1995, pp. 25-54;

GRAB A., State Power, Brigandage and Rural Resistance in Napoleonic Italy, in “European History Quarterly”, 25, 1995, pp. 39-70;

GRANTALIANO E., La Direzione Generale di polizia nello Stato pontificio: il ruolo e le competenze attraverso i titolari di classificazione. La funzione di polizia morale, correzionale e giudiziaria, in L. Antonielli, La polizia in Italia e in Europa: punto sugli studi e prospettive di ricerca, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2006, pp. 115-128;

GRANTALIANO E., La Direzione generale di polizia pontificia e la riorganizzazione degli apparati giudiziari dalla Restaurazione al 1870, in M. R. Di Simone (a cura di), La giustizia dello Stato Pontificio in età moderna, Viella, Roma, 2011, pp. 279-286;

GRANTALIANO E., Spirito pubblico e difesa dello Stato nell’età della seconda Restaurazione, in A.L. Bonella, A. Pompeo, M.I. Venzo (a cura di), Roma fra la Restaurazione e l’elezione di Pio IX. Amministrazione, economia, società e cultura, Herder, Roma-Freiburg-Wien , 1997, pp. 63-79;

GRAZIANI A.-M., “Tutti i mezzi che possano condurci al conseguimento del nostro desiderio”: la privatizzazione della giustizia nella Corsica genovese, L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Controllare il territorio. Norme, corpi, conflitti tra medioevo e prima guerra mondiale, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 253-267;

GRAZIANI A.-M., Polizia sanitaria nei presidi della Corsica genovese (secc. XVI-XVIII), in L. Antonielli (a cura di), La polizia sanitaria: dall’emergenza alla gestione della quotidianità, Rubbettino, Soveria Mannelli, pp. 67-74;

GRIGNETTI F., Il caso Montesi. Sesso, potere e morte nell’Italia degli anni ’50, Marsilio, Venezia, 2006;

GRILLO P., Alcune note su associazioni di mestiere e compiti di “polizia” nei comuni dell’Italia settentrionale (secoli XIII-inizi XIV), in L. Antonielli (a cura di), La polizia del lavoro: il definirsi di un ambito di controllo, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011, pp. 9-21;

GRILLO P., Comuni urbani e poteri locali nel governo del territorio in Lombardia (XII-inizi XIV secolo), in L. Chiappa Mauri (a cura di), Contado e città in dialogo. Comuni urbani e comunità rurali nella Lombardia medievale, Cisalpino, Milano, 2003, pp. 201-225;

GRILLO P., Eserciti cittadini e repressione del fuoriuscitismo politico nell’Italia comunale: il caso di Milano (1259-1302), in L. Antonielli, Polizia Militare/Military Policing, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 7-18;

GRILLO P., Fra poteri pubblici e iniziative private: torri e aziende rurali fortificate nell’area milanese e comasca (secoli XII-XIII), in R. Comba, F. Panero, G. Pinto (a cura di), Motte, torri e caseforti nelle campagne medievali (secoli XII-XV). Omaggio a Aldo A. Settia, Centro Internazionale di Studi sugli Insediamenti Medievali, Cherasco, 2007, pp. 167-184;

GRILLO P., Il territorio conteso. Conflitti per il controllo del contado di Bergamo alla fine del Trecento, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Controllare il territorio. Norme, corpi, conflitti tra medioevo e prima guerra mondiale, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 237-252;

GRILLO P., Strade, pascoli e castelli. Il controllo del territorio da parte del comune rurale di Chiavenna alla fine del Duecento, in L. Antonielli, Extra moenia. Il controllo del territorio nelle campagne e nei piccoli centri, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 11-26;

GRILLO P., Interessi economici e rivendicazioni giurisdizionali: la lotta al contrabbando negli ordinamenti daziari comaschi del 1340, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Contrabbando e legalità: polizie a difesa di privative, diritti sovrani e pubblico erario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 13-22;

GRILLO P., Un nuovo principe, una nuova disciplina: l’ordine pubblico nel Piemonte di Filippo d’Acaia (1300-1334), in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 145-156;

GRINER M., La banda Koch. Il reparto speciale di polizia 1943-44, Bollati Boringhieri, Torino, 2000;

GRISI F., Storia dei Carabinieri. Imprese, battaglie, uomini e protagonisti: i due secoli della Benemerita al servizio della gente, Piemme, 1996;

GUARNIERI C., L’ordine pubblico e la giustizia penale, in R. Romanelli (a cura di), Storia dello Stato italiano dall’Unità a oggi, Roma, Donzelli, 1995;

GUNDLE S., Dolce vita: sesso, potere e politica nell’Italia del caso Montesi, Rizzoli, Milano, 2012;

torna all’indice

H

HANCOCK W.K., Ricasoli and the Risorgimento in Tuscany, Howard Fertig, New York, 1969;

HOUBEN H., L’amministrazione dei castelli, in Musca G. (a cura di), Le eredità normanno-sveve nell’età angioina. Persistenze e mutamenti nel Mezzogiorno. Atti delle quindicesime giornate normanno-sveve. Bari, 22-25 ottobre 2002, edizioni Dedalo, Bari, 2004, pp. 219-234;

HOUTE A-D., LUC J-N. (a cura di), Les gendarmeries dans le monde de la Révolution française à nos jours, PUPS, Paris, 2016;

HUBERT E., Identificare per controllare. Lo Stato e l’identificazione delle persone nell’Italia comunale e signorile, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 273-290;

HUGHES S.C., Crime, Disorder and the Risorgimento. The Politics of Policing in Bologna, Cambridge University Press, Cambridge, 1994;

HUGHES S.C., Fear and Loathing in Bologna and Rome. The Papal Police in Perspective, in “Journal of Social History”, 21, 1987, pp. 97-116;

HUGHES S.C., Immaginando una storia della polizia italiana in età liberale, in L. Antonielli (a cura di), La polizia in Italia e in Europa: punto sugli studi e prospettive di ricerca, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2006, pp.129-140;

HUGHES S.C., Probing the Police in the Past: An Italian Case Study, in “Criminal Justice History”, 1988, pp. 21-40;

HUGHES S.C., The Theory and Practice of Ozio in Italian Policing: Bologna and Beyond, in “Criminal Justice History”, 6, 1986, pp. 89-103;

HUGHES S.C., La continuità del personale di polizia negli anni dell’unificazione italiana, in “Clio”, 1990, pp. 337-361;

HUGHES S.C., Poliziotti, carabinieri e “Policemens”: il bobby inglese nella polizia italiana, in “Le Carte e la Storia, 1996, n. 2, pp. 22-31;

HUGHES S.C., L’immagine della polizia, in L. Antonielli (a cura di), La polizia in Italia nell’età moderna, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2002, pp. 151-156;

torna all’indice

I

IBBA R., Il generale Giovanni Battista Serpi nel Risorgimento, in “Bollettino bibliografico e rassegna archivistica e di studi storici della Sardegna”, numero speciale in memoria di Tito Orrù, Arkadia, Cagliari, 2013, pp. 275-288;

ILARDI A., Palermo 30 giugno 1860: la costituzione della guardia del palazzo dittatoriale nei documenti dell’archivio militare di Sicilia, in “Rassegna Storica del Risorgimento”, 2010, f. II, pp. 273-282;

ILARI V., Gli antenati della Gendarmeria pontificia: il Battaglione de’ Corsi e poi de’ Soldati in luogo de’ Corsi (1603-1798), in “Memorie storiche militari”, Roma, 1983, pp. 751-800;

ILARI V., Il generale col monocolo. Giovanni de Lorenzo, 1907-1973, Casa Editrice Nuove Ricerche, Ancona, 1994;

IVANI M., Esportare il fascismo: collaborazione di polizia e diplomazia culturale tra Italia fascista e Portogallo di Salazar (1928-1945), Clueb, Bologna, 2008;

torna all’indice

J

JANSEN K. L., Peacemaking in Oltrarno, 1287-1297, in Andrews F., Egger C., Rousseu C. M., (a cura di), Pope, church and city. Essay in Honour of Brenda M. Bolton, Brill, Leiden-Boston, 2004, pp. 327-344;

JENSEN R. B., Liberty and Order: the Theory and Practice of Italian Public Security, 1848 to the Turn of 1890, Ann Arbor, Michigan University Microfilm International, 1987;

JULINI M., VALER P. (a cura di), La polizia di Torino capitale dal 1848, Daniela Piazza, Torino, 2014;

torna all’indice

L

LA RUSSA V., Il ministro Scelba, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2002;

LABANCA N., La Guardia di finanza e gli studi storici. Evoluzione di una tradizione, in I finanzieri per il Risorgimento e l’Unità d’Italia. Atti del convegno organizzato dal Museo storico della Guardia di finanza, Roma, Tipografia della Scuola di polizia tributaria della Guardia di finanza, 2011, pp. 13-42;

LABANCA N., Le panoplie del Granduca. Per una storia delle istituzioni militari toscane (1737-1815) fra Stato, politica e società, in “Ricerche Storiche”, XXV, 1995, pp. 295-362;

LABANCA N., Per lo studio delle polizie nell’Italia contemporanea, introduzione a P. Marchetto, A. Mazzei, Pagine di storia della polizia di stato. Orientamenti bibliografici, Neos-Tipolito subalpina, Cascine Vica Rivoli, 2004;

LABANCA N., Studiare le polizie italiane dall’Unità ad oggi, dopo la smilitarizzazione della polizia (1981-2011), in Ufficio storico della Polizia di Stato, Poliziotti d’Italia tra cronaca e storia prima e dopo l’Unità, a cura di R. Camposano, Roma, 2013, pp. 159-180;

LABANCA N., Un giornale per la gestione e per la riforma della polizia, in N. Labanca, M. Di Giorgio (a cura di), Una cultura professionale per la polizia dell’Italia liberale. Antologia del “Manuale del funzionario di sicurezza pubblica e di polizia giudiziaria” (1863-1912), Edizioni Unicopli, Milano, 2015, pp. 15-126;

LABANCA N., La lotta della Guardia di Finanza al contrabbando. Momenti, problemi e ricerche, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Contrabbando e legalità: polizie a difesa di privative, diritti sovrani e pubblico erario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 219-238;

LABANCA N., DI GIORGIO M., Una cultura professionale per la polizia dell’Italia liberale. Antologia del “Manuale del funzionario di sicurezza pubblica e di polizia giudiziaria” (1863-1912), Edizioni Unicopli, Milano, 2015;

LACCHÉ L., Latrocinium. Giustizia, scienza penale e repressione del banditismo in antico regime, Giuffrè, Milano, 1988;

LAGORIO L., Polizia e popolo nella lotta politica in Italia e in Europa, SugarCo, Milano, 1979;

LANATA G., Morire di chirurgia o morire di polizia? Variazioni sulla Novella 13, in Id., Società e diritto nel mondo tardo antico. Sei saggi sulle novelle giustinianee, Torino, 1994, pp. 5-24;

LANDI S., Il governo delle opinioni. Censura e formazione del consenso nella Toscana del Settecento, Bologna, Il Mulino, 2000;

LATINI C., Governare l’emergenza. Pieni poteri e delega legislativa in Italia tra Otto e Novecento, Giuffrè, Milano, 2005;

LAUDANI S., MARIN B., Polizie-polizia, in “Polosud. Semestrale di studi storici”, 2013, n. 2, pp. 11-25;

LAVAGNA C., Il concetto di ordine pubblico alla luce delle norme costituzionali, in “Democrazia e diritto”, 1967, 3-4, pp. 359-381;

LAVEN D., Law and order in Habsburg Venetia, 1814-1835, in “Historical Journal”, 39, 1996, pp. 383-403;

LEHENER G., Dalla parte dei poliziotti, Mazzotta, Milano, 1978;

LE QUANG G., I prefetti di fronte alla violenza politica degli anni settanta, in P. Dogliani, M.A. Matard-Bonucci (a cura di), Democrazia insicura. Violenze, repressioni e stato di diritto nella storia della Repubblica (1945-1995), Donzelli, Roma, 2017, pp. 89-99;

LESCHI V., Le Milizie triestine. Secoli XVIII, XIX, XX. Le milizie urbane, civiche, territoriali-Le guardie civiche, nazionali, municipali. Il C.N.L e il C.V.L., l’U.O.-DE e l’OF-KMT, la milizia popolare. Le forze di polizia della Venezia Giulia, Mariano del Friuli, Edizioni della Laguna, 2006;

LETO G., OVRA: fascismo antifascismo, Cappelli, Bologna, 1952;

LETO G., Polizia segreta in Italia, Bianco, Napoli, 1961;

LETO G., Polizia segreta in Italia, V. Bianco, Roma, 1961;

LETO G., Zibaldone di polizia, Mediterranee, Roma, 1974;

LEVATI S., Gli spazi dell’illecito: il contrabbando del tabacco nell’Italia moderna tra privilegi e confini, in L. Di Fiore, M. Meriggi (a cura di), Movimenti e confini: spazi mobili nell’Italia preunitaria, Viella, Roma, 2013, pp. 75-92;

LEVATI S., “Che non seguano fraudi in pregiudizio del nuovo Datio imposto sopra il tabacco”: norme e corpi a difesa dei diritti di privativa nell’Italia centro-settentrionale (XVII-XVIII secolo), in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Contrabbando e legalità: polizie a difesa di privative, diritti sovrani e pubblico erario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 111-140;

LEVRA U., L’altro volto di Torino risorgimentale 1814-1848, Istituto della Storia del Risorgimento italiano, Torino, 1988;

LIGNEREUX A., Servir Napoléon. Policiers et gendarmes dans les départements annexés (1796-1814), Seyssel, Champ Vallon, 2012;

LIGRESTI D., L’organizzazione militare del Regno di Sicilia (1575-1635), in “Rivista storica italiana”, CV, III, 1993, pp. 653-656;

LISI P., La responsabilità dell’ordine e della sicurezza pubblica, in “Nuova rassegna”, 1988, 7, pp. 696-705;

L’Italia difficile di Mario Scelba, a cura di G. Tassani, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2006;

LIVA G., Ordine pubblico, criminalità e giustizia in Lombardia nell’età napoleonica, in Momenti dell’età napoleonica nelle carte dell’Archivio di Stato di Milano, New Press, Como, 1987, pp. 167-208;

LO BASSO L., Un corpo di polizia militare di antico regime: gli scapoli delle galere veneziane, in L. Antonielli (a cura di), La polizia in Italia e in Europa. Punto sugli studi e prospettive di ricerca Rubbettino, Soveria Mannelli, 2006, pp. 25-34;

LO FARO F.M., Ordine pubblico e disciplina collettiva in Sicilia tra la fine del XVIII secolo e la rivoluzione del 1820, in “Rivista di studi napoleonici”, XXVIII, 1992, pp. 91-123;

LO FARO F.M., La polizia sanitaria e la scoperta della chimica, in L. Antonielli (a cura di), La polizia sanitaria: dall’emergenza alla gestione della quotidianità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2015, pp. 93-106;

LONDEI L., Apparati di polizia e ordine pubblico a Roma nella seconda metà del Settecento: una crisi e una svolta, in L. Cajani, (a cura di), Criminalità e polizia nello Stato Pontificio (1770-1820), in “Archivi e culture”, 1998, pp. 7-66;

LONDEI L., Giovanni Barberi fiscale generale pontificio tra politica e amministrazione della giustizia nella crisi dell’antico regime, in M. Sbriccoli-A. Bettoni (a cura di), Grandi tribunali e Rote nell’Italia di antico regime, Giuffré, Milano, 1993, pp. 657-683;

LONDEI L., Gli apparati di polizia e la loro trasformazione nella seconda metà del Settecento, in M. Calzolari, M. Di Sivo, E. Grantaliano (a cura di), Giustizia e criminalità nello Stato pontificio. Ne delicta remaneant impunita, in “Rivista storica del Lazio”, 4, 2001, numero monografico, pp. 123-144;

LONGO L.E., L’Esercito italiano e la questione fiumana (1918-1921), Stato Maggiore dell’Esercito-Ufficio Storico, Roma, 1996, 2 voll.;

LOSCHIAVO L., Autodifesa, vendetta, repressione poliziesca. La lotta al brigantaggio nel passaggio dalle province tardoimperiali ai regni romano-barbarici, in Botta C. (a cura di), Il diritto giustinianeo fra tradizione classica e innovazione, Atti del convegno Cagliari, 13-14 ottobre 2000, Pubblicazioni della Facoltà di Giurisprudenza, G. Giappichelli editore, Torino, 2003, pp. 105-133;

LOTTI L., Il Granducato di Toscana, in Amministrazione della giustizia e poteri di polizia dagli stati preunitari alla caduta della Destra, Atti del LII congresso di storia del Risorgimento italiano (Pescara 7-10 novembre 1984), Istituto per la storia del Risorgimento italiano, Roma, 1986, pp. 267-294;

LUCREZIO MONTICELLI C., L’”invenzione dei passaporti”: polizia e burocrazia del Grand Tour nella Roma del primo Ottocento, in M. Formica (a cura di), Roma e la campagna romana nel Grand Tour, Laterza, Roma-Bari, 2009, pp. 273-293;

LUCREZIO MONTICELLI C., La policìa moderna en Roma, entre la matriz francese y el model eclesiàstico, in G. Kaminsky-D.Galeano (a cura di), Mirada(de)uniforme. Historia social y critica de la razón policial, ed., Editorial Teseo, Buenos Aires, 2010, pp. 69-85;

LUCREZIO MONTICELLI C., Sorvegliare e amministrare: l’organizzazione della polizia a Roma nel primo Ottocento, in “Le carte e la storia”, 2, 2010, pp. 145-163;

LUCREZIO MONTICELLI C., Il controllo della popolazione: registrazioni parrocchiali e identificazioni di polizia a Roma nella prima metà dell’Ottocento, in M.R. Di Simone (a cura di), La giustizia dello Stato Pontificio in età moderna, Viella, Roma, 2011, pp. 259-275;

LUCREZIO MONTICELLI C., Tra istituzioni centrali e locali: i Presidenti regionari di polizia a Roma durante la Restaurazione, in S. Mori, L. Tedoldi (a cura di), Forme e pratiche di polizia del territorio nell’Ottocento preunitario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011, pp. 277- 299;

LUCREZIO MONTICELLI C., La police à Rome durant la première moitié du XIXe siècle : entre influence française et modèles ecclésiastiques, in C. Denys (a cura di), Circulations policières, Presses Universitaires du Septentrion, Lille, 2012, pp. 191-208;

LUCREZIO MONTICELLI C., Geografie amministrative e controllo urbano: conflitti e collaborazioni a Roma tra Sette e Ottocento, L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Controllare il territorio. Norme, corpi, conflitti tra medioevo e prima guerra mondiale, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 97-111;

LUCREZIO MONTICELLI C., Tra città e Stato: la centralizzazione delle funzioni di polizia a Roma durante la Restaurazione, in “Polosud. Semestrale di studi storici”, 2013, n. 2, pp. 27-39;

LUCREZIO MONTICELLI C., Una polizia per Roma: istituzioni e pratiche di controllo della città tra fine Settecento e inizio Ottocento, in M. Formica, A. Merlotti, A. M. Rao (a cura di), La città del Settecento. Saperi e forme di rappresentazione, Edizioni di Storia e Letteratura, Roma, 2014, pp. 201-215;

LUCREZIO MONTICELLI C., I circuiti informativi di polizia tra morale e politica a ridosso della Repubblica Romana del 1849, in A. Cicerchia-G. Dall’Olio, M. Duni (a cura di), Prescritto e proscritto: religione e società nell’Italia moderna (secc. XVI-XIX), Carocci, Roma, 2015, pp. 297-312;

LUCREZIO MONTICELLI C., La rivoluzione dello stato civile nella Roma napoleonica: dal sistema anagrafico religioso alla formazione di una burocrazia delle identificazioni personali, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 291-305;

LUPO S., Il tenebroso sodalizio: il primo rapporto di polizia sulla mafia siciliana, XL Edizioni, Roma, 2013;

torna all’indice

M

MAC MULLEN R., Soldier and civilian in the later Roman Empire, Harvard University Press, Harvard, 1963;

MADRIGNANI L., Tra psicosi rivoluzionaria e guerra civile: la Regia guardia nella crisi dello stato liberale, in “Contemporanea”, a. XV, n. 2, aprile-giugno 2012, pp. 205-233;

MADRIGNANI L., La guardia regia. La polizia italiana nell’avvento del fascismo (1919-1922), Unicopli, Milano, 2014;

MAFFEI E., Dal reato alla sentenza. Il processo criminale in età comunale, Storia e Letteratura, Roma, 2005;

MAFFI D., Dal controllo della disciplina al controllo del territorio. Giustizia militare e relazioni coi civili nello Stato di Milano al tempo della dominazione spagnola (1550-1700), in L. Antonielli (a cura di), Polizia Militare/Military Policing, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 99-126;

MAGLIANI S., Accentramento e decentramento nei regolamenti di polizia urbana (Perugia, 1859-1869), Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli, 2001;

MAGLIANI S., Accentramento e decentramento nei regolamenti di polizia urbana (Perugia, 1859-1869), Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 2001;

MAIFREDA G., Libertà e controllo. La disciplina ottocentesca dello spazio di fabbrica tra costruzioni giuridiche e regolamenti interni, in L. Antonielli (a cura di), La polizia del lavoro: il definirsi di un ambito di controllo, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011, pp. 117-136;

MAIOCCHI G., Carabinieri. Due secoli di storia, 5 voll., Comando generale dell’Arma, Milano, Compagnia Generale Editoriale, 1980-81;

MALAN M., Con le forze dell’ordine in pace e in guerra, Arti grafiche E. Possidente, Roma, 1970;

MALGERI F., Mario Scelba e l’ordine pubblico nell’Italia del dopoguerra, in P.L. Ballini (a cura di), Mario Scelba: contributi per una biografia, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2006, pp. 105-154;

MANARA F., La ragazza poliziotto: storia di Emanuela [Loi n. d. r.], Arbor Edizioni, Palermo, 1994;

MANFRONI G., Sulla soglia del Vaticano 1870-1901, Zanichelli, Bologna, 1920;

MANGIO C., La polizia toscana. Organizzazione e criteri d’intervento (1765-1808), Giuffrè, Milano, 1988;

MANIKOWSKA H., “Accorr’uomo” . Il popolo nell’amministrazione della giustizia a Firenze durante il XIV secolo, in “Ricerche Storiche”, 18, 1988, 3, pp. 523-551;

MANIKOWSKA H., Il controllo sulle città. Le istituzioni dell’ordine pubblico nelle città italiane dei secoli XIV e XV,in Città e servizi sociali nell’Italia dei secoli XII-XV, Atti del Convegno (Pistoia, 9-12ottobre 1987), Centro di Studi di Storia e d’arte, Pistoia, 1990, pp. 481-511;

MANIKOWSKA H., Nadzór i represja: władza i społeczeństwo w późnośredniowiecznej Florencji, Instytut Historii Polskiej Akadameii Nauk, Warsawa, 1993;

MANIKOWSKA H., Polizia e servizi d’ordine a Firenze nella seconda metà del XIV secolo, in “Ricerche Storiche”, 26, 1986, pp. 17-38;

MANTINI S., Notte in città, notte in campagna tra Medio Evo ed Età moderna, in Sbriccoli M. (a cura di), La notte, ordine, sicurezza e disciplinamento in età moderna, Ponte alle Grazie, Città di Castello, 1991, pp. 30-45;

MANZATTO M., Un caso di riserva giurisdizionale di polizia: Burano 1830, in L. Antonielli (a cura di), Extra moenia. Il controllo del territorio nelle campagne e nei piccoli centri, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 75-84;

MARCHETTO P., MAZZEI A., Pagine di storia della polizia di stato. Orientamenti bibliografici, Neos-Tipolito subalpina, Cascine Vica Rivoli, 2004;

MARCHETTO P., MAZZEI A., VALER P., Guardie a Verona: storia e riflessioni sulla sicurezza pubblica, Smart edizioni, Verona, 2014;

MARIN B., Découpages de l’espace et contrôle du territoire urbain: les quartiers de police à Naples (1779-1815), in “Mélanges de l’École française de Rome. Italie et Méditerranée”, 105, 2, 1993, pp. 349-374;

MARIN B., Les polices royales de Madrid et Naples et le division du territoire urbain (fin XVIIIe-debut XIXe siècle), dans Espaces policiers. XVII-XX siècles, in “Revue d’Histoire Moderne et Contemporaine”, 1, 2003, pp. 81-103;

MARIN B., Administrations policières, réformes et découpages territoriaux (XVIIe-XIXe siècle), in “MEFRIM”, 2003, 115-2, pp. 745-750;

MARIN B., “Vivere insieme concordemente”: le projet d’un “Département de police” pour la ville de Naples de Giuseppe Franci (1785), in C. Denys, B. Marin, V. Milliot (dir.), Réformer la police. Les mémoires policiers en Europe au XVIIIe siècle, PUR, Rennes, 2009, pp. 145-168;

MARINELLI M., Note sull’evoluzione della struttura della polizia italiana, in “Studi bresciani”, 1983, 10-11, pp. 26-34;

MARINELLI M., Senza stellette: polizie diverse o diverse polizie?, Edizioni del Moretto, Brescia, 1986;

MARINELLI M., MAZZEI A., Polizia nuova domani, Edizioni del Moretto, Brescia, 1986;

MARINELLI M., MAZZEI A., Temi e problemi della polizia. Orientamenti bibliografici 1967-1987, Brescia, Centro di studi e ricerche sulla polizia, 1988;

MARINO G.C., La repubblica della forza, Franco Angeli, Milano, 1995;

MARINO N., MARINO E.V., L’Ovra a Cinecittà : polizia politica e spie in camicia nera, Bollati Boringhieri, Torino, 2005;

MARTIN J.-M., Les institutions politico-administratives liées à la conquête. Le duché, in R. Licinio, F. Violante, I caratteri originari della conquista normanna. Diversità e identità nel Mezzogiorno (1030-1130), Atti delle sedicesime giornate normanno-sveve. Bari 5-8 ottobre 2004, Centro di Studi Normanno-Svevi, Università degli Studi di Bari, edizioni Dedalo, Bari, 2006, pp. 305-334;

MARTIN J.-M., L’organisation administrative et militaire du territoire, in Potere, società e popolo nell’età sveva (1210-1266). Atti delle seste giornate normanno-sveve (Bari-Castel del Monte-Melfi, 17-20 ottobre 1977), edizioni Dedalo, Bari, 1985, pp. 71-121;

MARTINI L. (a cura di), Pane pei nostri bambini o la testa di Mussolini: volantini e stampa della CGdL nelle carte di polizia 1927-1943, Ediesse, Roma, 2002;

MARTONE L. (a cura di), Giustizia penale e ordine in Italia tra otto e novecento, Napoli, Istituto Universitario Orientale, 1996;

MARTUCCI R., Emergenza e tutela dell’ordine pubblico nell’Italia liberale, Bologna, Il Mulino, 1980;

MARTULLO M., Il fondo “Segreteria e Ministero di polizia” nell’Archivio di Stato di Napoli, in “Rassegna degli Archivi di Stato”, 2-3, 1973, pp. 491-495;

MARZ P., L’organizzazione militare del Comune di Trieste, in Cammarosano P. (a cura di), Medioevo a Trieste. Istituzioni, arte, società nel Trecento, Viella, Roma, 2009;

MASCAMBRUNO M. C., La polizia amministrativa (art. 19 del decreto 616), Giuffrè, Milano, 1980;

MASSA P., Arti e milizia: un esempio genovese della fine del XVIII secolo, in Studi in onore di Gino Barbieri. Problemi e metodi di storia ed economia, Ipem edizioni, Salerno, 1983, vol. II, pp. 1011-1031;

MASSETTO G. P., Osservazioni sull’attività giudiziaria del Senato milanese nell’età del Beccaria, in A. De Maddalena, E. Rotelli, G. Barbarisi (a cura di), Economia, istituzioni, cultura in Lombardia nell’età di Maria Teresa, Il Mulino, Bologna, 1982, vol. III, pp. 721-741;

MASSETTO G. P., Saggi di storia del diritto penale lombardo (secc. XVI-XVIII), Led, Milano, 1984;

MASSETTO G. P., Un magistrato e una città nella Lombardia spagnola. Giulio Claro pretore a Cremona, Giuffrè, Milano, 1985;

MATARD-BONUCCI M.A., La questione carceraria nell’Italia del dopoguerra. Un’occasione mancata?, in P. Dogliani, M.A. Matard-Bonucci (a cura di), Democrazia insicura. Violenze, repressioni e stato di diritto nella storia della Repubblica (1945-1995), Donzelli, Roma, 2017, pp. 31-46;

MAZZEI A., Prefetti, polizie, sicurezze: scritti dal 1991 al 2015 ordinati per categorie, Aracne, Roma, 2016;

MECCARIELLO P., In nome dello Stato. Le forze di polizia in Italia 1943-1945, Ente Editoriale per il Corpo della Guardia di Finanza-Museo storico della Guardia di Finanza-Comitato di studi storici, Roma, 2005;

MECCARIELLO P., La Guardia di Finanza nella Seconda Guerra mondiale, 1940-1945, Museo storico della Guardia di Finanza, Roma, 1992;

MECCARIELLO P., Storia della Guardia di Finanza, Le Monnier, Firenze, 2003;

MELLONE V., Dopo i fatti napoletani del 15 maggio 1848. Vicende giudiziarie ed indagini di Alta Polizia a confronto, in “Rivista Storica Italiana”, vol. 125, 2, 2013, pp.497-550;

MELLONE V., La rivoluzione napoletana del 1848. Fonti e metodi per lo studio della partecipazione politica, in “Meridiana. Rivista di storia e scienze sociali”, 3, 2013, pp. 31-51;

MELOGRANI P., Rapporti segreti della polizia fascista: 1938-1940, Laterza, Roma-Bari, 1979;

MENGOZZI D., Sicurezza e criminalità. Rivolte e comportamenti irregolari nell’Italia centrale, 1796-1861, Franco Angeli, Milano, 1999;

MERENDA P., Contingente delle squadre siciliane d’insorti nei combattimenti di Palermo del 27, 28, 29 e 30 maggio 1860, in “Rassegna Storica del Risorgimento”, 18, 1931, pp. 187-190;

MERIGGI M., Il Regno Lombardo-Veneto, UTET, Torino, 1987;

MERIGGI M., Sui confini dell’Italia preunitaria, in S. Salvatici (a cura di), Confini. Costruzioni, attraversamenti, rappresentazioni, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2005, pp. 37-53;

MERIGGI M., Come procurarsi un passaporto: il caso di Napoli a metà Settecento, in C. Moatti, W. Kaiser (a cura di), Gens de passage en Méditerranée de l’Antiquité à l’époque moderne, Procédures de contrôle et d’identification, Maisonneuve & Larose, Paris, 2007, pp. 399-412;

MERIGGI M., Passeggeri e “misteri eleusini”. Dazi, dogane e famiglie armate nel Mezzogiorno di antico regime, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Contrabbando e legalità: polizie a difesa di privative, diritti sovrani e pubblico erario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 219-238;

MERIGGI M., Polizia, politica e società per corpi: il controllo dei forestieri nella prima restaurazione napoletana, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 515-526;

MERLO G.G., Eretici e inquisitori nella società piemontese del Trecento, Claudiana, Torino, 1977;

MERLOTTI A., “Le armi e le leggi”: prefetti, governatori e gestione dell’ordine pubblico nel Piemonte del primo Settecento, in L. Antonielli, C. Donati (a cura di), Corpi armati e ordine pubblico in italia (XVI-XIX sec.), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2003, pp. 111-139;

MILANI G., Dalla ritorsione al controllo. Elaborazione e applicazione del programma antighibellino a Bologna alla fine del Duecento, in “Quaderni storici”, a. XXXII, 1997, pp. 43-74;

MINETTI L., la Guardia nazionale di Piacenza nel 1848, in “Studi piacentini. Rivista dell’Istituto storico della Resistenza di Piacenza”, 7, 1990, pp. 41-61;

MINISTERO DELLA DIFESA-STATO MAGGIORE ESERCITO-UFFICIO STORICO, L’esercito italiano tra la 1° e la 2° guerra mondiale, Tipografia Regionale, Roma, 1954;

MIRABELLA T., Salvatore Maniscalco direttore della polizia borbonica in Sicilia ed esule dopo il ’60 a Marsiglia, Giuffrè, Milano, 1980;

MOGGIA M., Esercizio e ripartizione della giustizia nel Levante Ligure tra X e XIII secolo, in “Quaderni medievali”, 2005, pp. 6-28;

MOMIGLIANO LEVI P.,  Renzi [Camillo n.d.r.] commissario eroe, Arturo Bascetta Edizioni, Avellino, 2003;

MONGIANO E., La Segreteria degli Interni e la Polizia, in Ombre e luci della Restaurazione. Trasformazioni e continuità istituzionali nei territori del Regno di Sardegna, Ministero per i beni culturali e ambientali-Ufficio centrale per i beni archivistici, Roma, 1997, pp. 105-119;

MONGIANO E., Police et politique à Nice dans les fonds des Archives d’État de Turin (1814-1860), in Nice au XIXème siècle. Mutations institutionnelles et changements de souveraineté. Actes du colloque organisé par le Centre d’Histoire du Droit du Laboratoire de Recherches juridiques économiques et politiques sur les transformations des activités de l’État, Centre d’Histoire du Droit, Nice, 1985, pp. 149-163;

MONTALE B., Parma nel Risorgimento. Istituzioni e società (1814-1859), Franco Angeli, Milano, 1993;

MORELLI S., Per conservare la pace. I Giustizieri del regno di Sicilia da Carlo I a Carlo II d’Angiò, Liguori, Napoli, 2012;

MORGIGNI A., L’attività della polizia giudiziaria, Giuffrè, Milano, 2002;

MORI S., L’impianto della polizia comunale in Lombardia nella cultura istituzionale e nella pratica amministrativa, in S. Mori, L. Tedoldi (a cura di), Forme e pratiche di polizia del territorio nell’Ottocento preunitario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011, pp. 89-144;

MORI S., La polizia fra opinione e amministrazione nel Regno Lombardo-Veneto, in “Società e Storia”, 105, 2004, pp. 559-601;

MORI S., Spazi rurali e polizia nella Lombardia di primo Ottocento: appunti sull’attività dei distretti, in L. Antonielli (a cura di), Polizia, ordine pubblico e crimine tra città e campagna: un confronto comparativo, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2010, pp. 71-96;

MORI S., Spiare il popolo nel primo Ottocento: gli informatori di polizia lombardo-veneti interpreti dello spazio pubblico cittadino, in “Acta Histriae”, 3, 2009, pp. 527-550;

MORI S., Dal benservito al libretto di scorta. Mobilità del lavoro e pubbliche discipline nella Lombardia preunitaria, in L. Antonielli (a cura di), La polizia del lavoro: il definirsi di un ambito di controllo, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011, pp. 81-116;

MORI S., Becoming policemen in nineteenth-century Italy: police gender culture through the lens of professional manuals, in D.G. Barrie, S. Broomhall (eds.), A History of Police and Masculinities, 1700-2010, London-New York, Routledge, 2012, pp. 102-122;

MORI S., Dal dissenso politico ai conflitti del lavoro: la Questura di Milano dopo l’annessione al Regno di Sardegna (1859-1867), in L. Antonielli (a cura di), Gli spazi della polizia. Un’indagine sul definirsi degli oggetti di interesse poliziesco, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 179-196;

MORI S., Sicurezza pubblica, diritti (all. B), in “Storia, amministrazione, costituzione. Annale dell’ISAP”, numero monografico su ‘150° dell’unificazione amministrativa italiana (legge 20 marzo 1865, n. 2248)’, 2015, p. 131-178;

MORI S., The police and the urban “dangerous classes”: the culture and practice of public law and order in Milan after national unity, in “Urban History”, 8, 2015, p. 1-19;

MORI S., TEDOLDI L. (a cura di), Forme e pratiche di polizia del territorio nell’Ottocento preunitario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011;

MOROSI R., I “saiones”, speciali agenti di polizia presso i goti, in “Athenaeum”, 59, 1981, pp. 150-166;

MOSCA C., Profili strutturali del nuovo ordinamento della Polizia Italiana, Bucalo, Latina, 1981;

MOZZARELLI C., Riflessioni preliminari sul concetto di “polizia”, in “Filosofia politica”, II, 1988, n. 1, pp. 7-14;

MUCCIARELLI R., Demolizioni punitive: guasti in città, in La costituzione della città comunale italiana, Secoli XII-inizio XIV, Atti del convegno Internazionale di Studi (Pistoia 11-14 V 2007), Pistoia, pp. 293-330;

MUCCIARELLI R., Il fuoco e il piccone: breve storia di un guasto ghibellino, in D. Balestracci, A. Barlucchi, F. Franceschi, P. Nanni, G. Piccinni, A. Zorzi (a cura di), Uomini, Paesaggi, Storie. Studi di storia medievale per Giovanni Cherubini, 2 voll., SeB Editori, Siena, 2012, pp. 145-158;

MUCCIARELLI R., Fama e giustizia a Siena al tempo dei Nove. Per uno studio del disciplinamento sociale, in “Archivio Storico Italiano”, 171, 2013, pp. 615-638;

MUCCIARELLI R., Tecniche di vigilanza, strumenti di polizia e forme del controllo sociale nell’Italia comunale. Appunti su un caso di studio (Siena fra XIII e XIV secolo), in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 335-358;

MURAT M., Il Carabiniere: storia del corpo-Avvenimenti dell’arma, Piacenza, Edizioni Apuana, 1935;

torna all’indice

N

NADA N., Metternich e le riforme nello Stato pontificio. La missione Sebregondi a Roma (1832-1836), Deputazione Subalpina di Storia Patria, Torino, 1957;

NALBONE G., Ordine pubblico e criminalità nella Torino napoleonica, in G. Bracco (a cura di), Ville de Turin, 1798-1814, Città di Torino-Archivio storico, Torino, 1990, pp. 169-190;

NAPOLI P., “Police”: la conceptualisation d’un modèle juridico-politique sous l’ancien régime, in “Droits”, 1995, pp. 151-160;

NAPOLI P., Misura di polizia. Un approccio storico-concettuale in età moderna, in “Quaderni storici”, 2009, n. 131, pp. 523-547;

NAPOLI P., Polizia d’Antico Regime: Frammenti di un concetto nella Toscana e nel Piemonte del XVII e XVIII secolo, in M. Stolleis, K. Härter (a cura di), Policey im Europa der frühen Neuzeit, Vittorio Klostermann, Frankfurt am Main, pp. 1-53;

NERI F., Aspetti di polizia giudiziaria nello stato territoriale fiorentino. Condannati a Pistoia, graziati a Firenze, in “Bullettino Storico Pistoiese”, 97, 1995, 30, pp. 75-102;

NOVARESE D., Il controllo del territorio nella Sicilia dell’età medievale e moderna, fra legislazione regia e consuetudini cittadine, in L. Antonielli (a cura di), Le polizie informali, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2010, pp. 121-131;

NOVARESE D., Per finire, alcune valutazioni conclusive a proposito di stati di eccezione, emergenze, ordine pubblico, polizie, in E. Pelleriti (a cura di), Per una ricognizione degli “stati d’eccezione”. Emergenze, ordine pubblico e apparati di polizia in Europa: le esperienze nazionali (secc. XVII-XX), in Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 355-359;

torna all’indice

O

OGLIARI F., DI BARI R., “Ghisa” a Milano: storia della polizia locale dal 1860 a oggi, Selecta, Pavia, 2007;

OLIVA G., Esercito paese e movimento operaio: l’antimilitarismo dal 1861 all’età giolittiana, Franco Angeli, Milano, 1986;

OLIVA G., Storia dei carabinieri dal 1814 ad oggi, Mondadori, Milano, 2002;

OLIVA G., Storia dei carabinieri: immagine e autorappresentazione dell’Arma, 1814-1992, Leonardo, Milano, 1992;

ONGARO G., “Valermi del brazzo de i soldati delle cernide”. Milizie rurali venete e controllo del territorio tra XVI e XVII secolo, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 9-31;

ORLANDO E., Governo delle acque e navigazione interna. Il Veneto nel basso medioevo, “Reti Medievali Rivista”, 12, 2011, pp. 251-293;

ORTALLI G. (a cura di), Bande armate banditi, banditismo e repressione di giustizia negli Stati europei di antico regime, Jouvence, Roma, 1986;

torna all’indice

P

PACIFICI V.G., L’ordinamento dei Carabinieri in una relazione inedita del loro primo comandante generale (1887), in “Clio”, 1982, 3, pp. 454-460;

PAGANO E., La polizia del territorio urbano nel primo Ottocento. Il contributo delle finanze comunali, in S. Mori, L. Tedoldi (a cura di), Forme e pratiche di polizia del territorio nell’Ottocento preunitario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011, pp. 67-88;

PAGANO E., Mestieri e milizia nella guardia nazionale cisalpina, in “Il Risorgimento”, 2-3, 2005, pp. 455-477;

PAGANO E., “Questa turba infame a comun danno unita”. Delinquenti, marginali, magistrati nel Mantovano asburgico (1750-1800), Franco Angeli. Milano, 2014;

PALIDDA S., Il contributo dell’etnografia sociale per lo sviluppo della ricerca sulla polizia, in L. Antonielli (a cura di), La polizia in Italia e in Europa: punto sugli studi e prospettive di ricerca, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2006, pp. 161-178;

PALIDDA S., Polizia e immigrati: un’analisi etnografica, in “Rassegna italiana di sociologia”, 1999, n. 1, pp. 77-114;

PALIDDA S., Polizia postmoderna: etnografia del nuovo controllo sociale, Feltrinelli, Milano, 2000;

PALIDDA S., Revolution in police affairs, in A. Dal Lago, S. Palidda (a cura di), Security and the Reshaping of Society. The civilization of war, Routledge, London and New York, 2010;

PALLINI M., SALVESTRINI L., La guardia civica di Pescia. Fatti e personaggi (1847-1849), Amministrazione comunale, Pescia, 1986;

PALOSCIA A., I segreti del Viminale, Newton Compton, Roma, 1989;

PALOSCIA A., SALTICCHIOLI M. (a cura di), I capi della polizia: la storia della sicurezza pubblica attraverso le strategie del Viminale, Laurus Robuffo, Roma, 2003;

PALOSCIA A., Storia della polizia, Newton Compton, Roma, 1989;

PALOSCIA A., SGALLA R., Viaggio nella Polizia di Stato, Laurus Robuffo, Roma, 2000;

PALUMBO P., Problematiche relative all’ordine pubblico in Genova durante il periodo napoleonico: la gendarmeria (1797-1805), in L. Antonielli, C. Donati (a cura di), Corpi armati e ordine pubblico in Italia (XVI-XIX sec.), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2003, pp. 261-268;

PANERO F., Fonti e studi su istituzioni giudiziarie, giustizia e criminalità nel Piemonte e nella Valle d’Aosta nel Basso Medioevo, in “Ricerche Storiche“, 20, 1990, 2, 3, pp. 467-488;

PANSERI G., La nascita della polizia medica: l’organizzazione sanitaria nei vari Stati italiani, in G. Micheli (a cura di), Storia d’Italia. Annali, 3:Scienza e tecnica nella cultura e nella società dal Rinascimento a oggi, Torino, Einaudi, 1980, pp. 157-196;.

PAPAGNA E., Ordine pubblico e repressione del banditismo nel Mezzogiorno d’Italia (secoli XVI-XIX), in L. Antonielli, C. Donati (a cura di), Corpi armati e ordine pubblico in Italia (XVI-XIX sec.), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2003, pp. 49-72;

PAPARONI D., La Guardia di Finanza nella lotta al contrabbando di tabacchi lavorati esteri, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Contrabbando e legalità: polizie a difesa di privative, diritti sovrani e pubblico erario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 307-322;

PARZIALE L., “Discorso sopra le provisioni necessarie per vietare i sfrosi”. Aspetti economici e istituzionali dell’annona nella Lombardia dell’età moderna, in “Studi storici Luigi Simeoni”, LVI, 2006), pp. 551-565;

PASANISI F., L’ordinamento della polizia a Napoli sotto i francesi ed i Borboni, Agnesotti, Viterbo, 1957;

PASANISI F., Principali personaggi di polizia a Napoli sotto i francesi ed i Borboni, Tipografia Agnesotti, Viterbo, 1959;

PASANISI F., Origini e vicende del ruolo organico dei funzionari di P.S. , in “Rivista di polizia”, XXI (1968), pp. 172-204;

PASQUALINI M. G., Missioni dei Carabinieri all’estero 1855-1935, Ente Editoriale per l’Arma dei Carabinieri, Roma, 2001;

PASTORE A., Crimine e giustizia in tempo di peste nell’Europa moderna, Laterza, Roma-Bari, 1991;

PELLERITI E., “Una specie di abbietto mestiere”. Polizia sanitaria e prostituzione nella Sicilia dell’Ottocento, in L. Antonielli (a cura di), La polizia del lavoro: il definirsi di un ambito di controllo, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011, pp. 151-164;

PELLERITI E., Fra città e campagne, le compagnie d’armi nella Sicilia dell’Ottocento, in L. Antonielli (a cura di), Polizia, ordine pubblico e crimine tra città e campagna: un confronto comparativo, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2010, pp. 61-70;

PELLERITI E., Le guardie rurali nella Sicilia dell’800. Aspetti normativi, in L. Antonielli (a cura di), Extra Moenia. Il controllo del territorio nelle campagne e nei piccoli centri, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 107- 122;

PELLERITI E., Note sulle polizie del mare nella Sicilia dell’Ottocento, in L. Antonielli (a cura di), Gli spazi della polizia. Un’indagine sul definirsi degli oggetti di interesse poliziesco, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 197-220;

PELLERITI E., “Che debba servire all’uso delle contumacie per persone e merci di sospetto rimoto”. Note sul Lazzaretto di Messina, in L. Antonielli (a cura di), Polizia sanitaria: dall’emergenza alla gestione della quotidianità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2015, pp. 177-188;

PELLERITI E., Note sugli stati d’eccezione e sulle emergenze. Il caso del Governo Alleato Militare in Sicilia, in E. Pelleriti (a cura di), Per una ricognizione degli “stati d’eccezione”. Emergenze, ordine pubblico e apparati di polizia in Europa: le esperienze nazionali (secc. XVII-XX), in Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 7-15;

PELLERITI E. (a cura di), Fra terra e mare. Sovranità del mare, controllo del territorio, giustizia dei mercanti, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011;

PELLERITI E. (a cura di), Per una ricognizione degli “stati d’eccezione”. Emergenze, ordine pubblico e apparati di polizia in Europa: le esperienze nazionali (secc. XVII-XX), in Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016;

PENE VIDARI G. S., Il Regno di Sardegna, in Amministrazione della giustizia e poteri di polizia dagli stati preunitari alla caduta della Destra, Istituto per la storia del Risorgimento italiano, Roma, 1986,pp. 33-82;

PERINI S., Le milizie della Terraferma veneta verso la metà del seicento, in “Studi veneziani”, XXIX, 1995, pp. 195-208;

PETRUCCI S., Fonti e studi su istituzioni giudiziarie, giustizia e criminalità nella Sardegna del basso Medioevo, in “Ricerche Storiche, 19, 1989, 3, pp. 627-654;

PETTA P., Stradioti. Soldati albanesi in Italia (sec. XV-XIX), Argo, Lecce, 1996;

PEZZOLO L., Fra potere politico e controllo dell’ordine: il capitan grande del Consiglio dei Dieci, in L. Antonielli (a cura di), Le polizie informali, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2010, pp. 91-100;

PEZZOLO L., I contadini e la difesa del Friuli, 1470-1620, in “ALSA. Rivista storica della bassa friulana orientale”, 7, 1994, pp. 40-48;

PEZZOLO L., L’archibugio e l’aratro. Considerazioni e problemi per una storia delle milizie rurali venete nei secoli XVI e XVII, in “Studi veneziani”, 7,1983, pp. 59-80;

PEZZOLO L., Le armi proprie in Italia nel cinque e nel seicento: problemi di ricerca, in T. Fanfani (a cura di), Saggi di storia economica. Studi in onore di Amelio Tagliaferri, Pisa, Pacini, 1998, pp. 55-72;

PEZZOLO L., Nobiltà militare e potere nello Stato veneziano fra Cinque e Seicento, in A. Bilotto, P. Del Negro, C. Mozzarelli (a cura di), I Farnese. Corti, guerra e nobiltà in antico regime, Bulzoni, Roma, 1997, pp. 367-468;

PIASENTINI S., “Alla luce della luna”. I furti a Venezia, 1270-1403, Il cardo, Venezia, 1992;

PIASENTINI S., L’identificazione delle persone negli atti di un notaio veneziano nel Cinquecento, in L. Antonielli (a cura di), Procedure, metodi, strumenti per l’identificazione delle persone e per il controllo del territorio, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2014, pp. 15-34;

PIASENZA P., Ordine pubblico, diritto penale e principi costituzionali, Stampatori, Torino, 1976;

PICCIALUTI M., La normazione di polizia, in L. Antonielli (a cura di), La polizia in Italia nell’età moderna, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2002, pp. 101-108;

PICCINNI G., Regimi signorili e conduzione delle terre nel Mezzogiorno continentale, in R. Licinio, F. Violante, I caratteri originari della conquista normanna. Diversità e identità nel Mezzogiorno (1030-1130), Atti delle sedicesime giornate normanno-sveve. Bari 5-8 ottobre 2004, Centro di Studi Normanno-Svevi, Università degli Studi di Bari, edizioni Dedalo, Bari, 2006, pp. 181215;

PINI A.I., Manovre di regime in una città-partito. Il falso Teodosiano, Rolandino Passaggeri, la Società della Croce e il “barisello” nella Bologna di fine Duecento, in “Atti e Memorie”, 49, 1998, pp. 281-318;

PISANI V., Informatori, notizie confidenziali e segreto di polizia, Giuffrè, Milano, 2007;

PISANO G., I “birri” a Roma nel Seicento e un progetto di riforma del loro ordinamento sotto il pontificato di Innocenzo XI, in “Roma”, X, 1932, pp. 543-556;

PIZZINELLI C, Scelba, Longanesi, Milano, 1982;

PIZZORNO D., La cura del “serviggio pubblico”. Gli Inquisitori di Stato a Genova: il percorso ordinario di una magistratura straordinaria, in E. Pelleriti (a cura di), Per una ricognizione degli “stati d’eccezione”. Emergenze, ordine pubblico e apparati di polizia in Europa: le esperienze nazionali (secc. XVII-XX), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 177-188;

POLVERINI FOSI I., Il banditismo nello Stato pontificio nella seconda metà del Cinquecento, in G. Ortalli (a cura di), Bande armate, banditi, banditismo e repressione di giustizia negli stati europei di antico regime, Jouvence, Roma, 1986, pp. 67-85;

POLVERINI FOSI I., La società violenta. Il banditismo dello Stato pontificio nella seconda metà del Cinquecento, Edizioni dell’Ateneo, Roma, 1985;

PORCHEDDU B., I Barracelli, Edes, Sassari, s.d. (ma 2004);

POVOLO C., Aspetti e problemi dell’amministrazione della giustizia penale nella Repubblica di Venezia, secoli XVI-XVII, in G. Cozzi (a cura di), Stato società e giustizia nella Repubblica Veneta (sec. XV-XVIII), Jouvence, Roma, 1980, vol. I, pp. 153-258;

POVOLO C., Zanzanù. Il bandito del lago (1576-1617), Comune di Tignale, Brescia, 2011;

PRETO P., I servizi segreti di Venezia, Il Saggiatore, Milano, 1994;

PREVE M., Il partito della polizia: il sistema trasversale che nasconde la verità degli abusi e minaccia la democrazia, Chiarelettere, Milano, 2014;

PROCACCI G., Osservazioni sulla continuità della legislazione sull’ordine pubblico tra fine ‘800, prima guerra mondiale e fascismo, in P. Del Negro, N. Labanca, A. Staderini (a cura di), Militarizzazione e nazionalizzazione nella storia d’Italia, Milano, Unicopli, 2005, pp. 83-96;

PUGLIA S., Conflittualità, controllo, mediazione in un quartiere di Roma intorno al 1848, in Subalterni in tempo di modernizzazione. Nove studi sulla società romana nell’Ottocento, Annali della Fondazione Basso, vol. VII, Franco Angeli, Milano,1985, pp. 225-244;

PURPURA G., I curiosi e la schola agentum in rebus, in “Annali del seminario giuridico di Palermo”, 34, pp. 166-174;

torna all’indice

Q

QUATELA A., Sei petali di sbarre e cemento. Milano, carcere di San Vittore 1943-1945, Mursia, Milano, 2013;

QUILICHINI G., Polizia 1852-1952. Da Carlo Alberto a Luigi Einaudi, Parma, Albertelli, 1995;

torna all’indice

R

RAIMO G., A Dachau, per Amore: Giovanni Palatucci, Dragonetti, Montella, 1982;

RANDERAAD N., Gli alti funzionari del Ministero dell’interno durante il periodo 1870-1899, in “Rivista trimestrale di diritto pubblico”, 1, 1989, pp. 242-243;

RAO A. M., Esercito e società a Napoli nelle riforme del secondo Settecento, in “Rivista italiana di studi napoleonici”, 1, 1988, pp. 93-159;

RAO A. M., Galanti, Simonetti e la riforma della giustizia nel Regno di Napoli (1795), in “Archivio storico delle province napoletane”, 1984, pp. 295-308;

RAPONI N., Il Regno Lombardo-Veneto (1815-1859/66), in Amministrazione della giustizia e poteri di polizia dagli stati preunitari alla caduta della Destra, Atti del LII congresso di storia del Risorgimento italiano (Pescara 7-10 novembre 1984), Istituto per la storia del Risorgimento italiano, Roma, 1986, pp. 91-164;

RATTI G., All’origine della “Legione delle truppe leggere”: il problema della polizia tributaria e doganale in Piemonte nel secolo XVIII, in “Rivista della Guardia di finanza”, 3, 1976, pp. 205-230;

RAVELLO F., Il ritorno di Silvio Pellico dallo Spielberg e la polizia del Governo piemontese, in “Giornale storico della Letteratura italiana”, ott-dic.,1941, pp. 109;

REDI F., La frontiera lucchese nel Medioevo. Torri, castelli, strutture difensive e insediamenti fra strategie di potere e controllo del territorio nei secoli XIII e XIV, Silvana, Cinisello Balsamo, 2004;

REICHARDT S., Camicie nere, camicie brune. Milizie fasciste in Italia e in Germania, il Mulino, Bologna, 2009;

REITER H., I progetti degli alleati per una riforma della polizia in Italia (1943-1947), in “Passato e presente”, 1997, n. 42, anno XV, pp. 37-64;

REITER H., Le forze di polizia e l’ordine pubblico in Italia dal 1944 al 1948, in “Polis”, 3, 1996;

RENATO G., Gli ordinamenti della Pubblica Sicurezza, in Divisione Affari Legislativi e Documentazione della Pubblica Sicurezza (a cura di), Cento anni di amministrazione italiana, Roma, 1962, pp. 331-370;

RENDA F., L’Inquisizione in Sicilia. I fatti. Le persone, Palermo, Sellerio, Palermo, 1997; SCIROCCO A., Il Regno delle Due Sicilie, in Amministrazione della giustizia e poteri di polizia dagli stati preunitari alla caduta della Destra, Atti del LII congresso di storia del Risorgimento italiano (Pescara 7-10 novembre 1984), Istituto per la storia del Risorgimento italiano, Roma, 1986, pp. 295-324;

RIALL L., Liberal Policy and the Control of Public Order in Western Sicily, 1860-1862, in “The Historical Journal”, 1992, pp. 345-368;

RICCI A.G., L’occhio della polizia, in L’Italia in esilio. L’emigrazione italiana in Francia tra le due guerre, Presidenza del Consiglio, Roma, 1993, pp. 258-277;

RIGHI C., L’Inquisizione ecclesiastica a Modena nel ‘700, in A. Biondi (a cura di), Formazione e controllo dell’opinione pubblica a Modena nel ‘700, Mucchi, Modena, 1986, pp. 51-95;

RIZZO D., Vita di caserma. Autorità e relazioni nell’esercito italiano del secondo dopoguerra, Carocci, Roma, 2012;

RIZZO M., I cespiti di un maggiorente lombardo del Seicento: Ercole Teodoro Trivulzio e la milizia forese, in “Archivio storico lombardo”, CXX, 1994, pp. 463-477;

RIZZO M., Istituzioni militari e strutture socio-economiche in una città di antico regime: la milizia urbana a Pavia nell’età spagnola, in “Cheiron”, 23, 1995, pp. 157-185;

RIZZO M., Sull’impiego interno dell’esercito nell’Europa d’antico regime. Estrazione delle risorse, ordine pubblico e controllo del territorio nella Lombardia spagnola fra coercizione, dissuasione e consenso, in L. Antonielli (a cura di), Polizia Militare/Military Policing, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 51-98;

ROCHAT G., L’esercito italiano da Vittorio Veneto a Mussolini (1919-1925), Laterza, Bari, 1967;

ROCHAT G., L’Esercito italiano in pace e in guerra. Studi di storia militare, RARA, Milano, 1991;

ROCHAT G., MASSOBRIO G., Breve storia dell’Esercito italiano dal 1861 al 1943, Einaudi, Torino, 1978;

ROCKE M. J., Il controllo dell’omosessualità a Firenze nel XV secolo : gli Ufficiali di Notte, in “Quaderni Storici”, 66, 1987, pp. 701-723;

RODDI C., La polizia di sicurezza, Giuffrè, Milano, 1953;

ROLLA N., Il governo del territorio urbano in una capitale del Settecento. Il vicariato di Torino tra norma e pratica, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 453-490;

ROMITA A., La polizia giudiziaria ordinaria e militare, Edizioni italiane, Roma, 1947;

ROSSETTO L., Il commissario distrettuale nel Veneto asburgico. Un funzionario dell’Impero tra mediazione politica e controllo sociale (1819-1848), Il Mulino, Bologna, 2013;

ROSSETTO L., Emergenze alla periferia dell’Impero: il caso della Commissione Militare in Este nel Veneto asburgico del post ’48. Un percorso di ricerca, in E. Pelleriti, Per una ricognizione degli “stati d’eccezione”. Emergenze, ordine pubblico e apparati di polizia in Europa: le esperienze nazionali (secc. XVII-XX), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2016, pp. 201-210;

ROSSI C., La riorganizzazione del Satellizio nelle province venete (1814-1819), in S. Mori, L. Tedoldi, Forme e pratiche di polizia del territorio nell’Ottocento preunitario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011, pp. 203-226;

ROSSI E., La pupilla del Duce. L’OVRA, Guanda, Parma, 1956;

torna all’indice

S

SACCHETTI G., Sovversivi agli atti. Gli anarchici nelle carte del Ministero dell’Interno. Schedatura e controllo poliziesco nell’Italia del Novecento, La Fiaccola, Ragusa, 2002;

SAINI FASANOTTI F., Etiopia: 1936-1940: le operazioni di polizia coloniale nelle fonti dell’Esercito italiano, Stato maggiore dell’Esercito, Ufficio storico, Roma, 2010;

SANNA P., Le origini delle compagnie barracellari e gli ordinamenti di polizia rurale nella Sardegna moderna, in I. Birocchi, A. Mattone (a cura di), La Carta de Logu d’Arborea nella storia del diritto medievale e moderno, Laterza, Roma-Bari, 2004, pp. 300-346;

SANNINO A., Le forze di polizia nel Dopoguerra, Mursia, Milano; 2004;

SANNINO A., Le forze di polizia nel secondo dopoguerra (1945-1950), in “Storia contemporanea”, 1985, 3, pp. 427-485;

SANTILLI F. (a cura di), In nome della legge. Tracce satiriche della Polizia italiana tra Otto e Novecento, Roma, Ufficio storico della Polizia di Stato, 2009;

SANTONCINI G., Il groviglio giurisdizionale dello Stato ecclesiastico prima dell’occupazione francese, in “Annali dell’Istituto storico italo-germanico in Trento”, XX, 1994, pp. 82-102;

SANTONCINI G., Ordine pubblico e polizia nella crisi dello Stato Pontificio (1848-1850), Giuffrè, Milano, 1981;

SANTONCINI G., Sovranità e giustizia nella Restaurazione pontificia. La riforma dell’amministrazione della giustizia criminale nei lavori preparatori del Motu Proprio del 1816, Giappichelli editore, Torino, 1996;

SANTONI P., La Milizia dei Conestabili e Capotori: struttura e ordinamenti, in “Rivista storica del Lazio”, 6, 1997, pp. 243-261;

SANTONI P., La Milizia dei Conestabili e Capotori: struttura e ordinamenti, in “Rivista storica del Lazio”, 6, 1997, pp. 243-261;

SATTA P., Il contributo delle forze di polizia alla repressione del terrorismo in Italia. Con particolare riferimento ai nuclei dei Carabinieri del generale Dalla Chiesa, in Annali dell’Istituto storico italo-germanico in Trento, XXXIV, il Mulino, Bologna, 2008, pp. 349-358;

SAVELLI A., La formalizzazione di una vocazione policière: l’istituzione della truppa civica di Siena (1778), in L. Antonielli (a cura di), Gli spazi della polizia. Un’indagine sul definirsi degli oggetti di interesse poliziesco, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 61-88;

SAVELLI A., Siena. Il popolo e le contrade (secc. XVI-XX), Olschki, Firenze, 2008;

SAVIO A., Tra autorità e controllo. I “marighi” nelle comunità rurali della Repubblica di Venezia nel XVI secolo, in L. Antonielli (a cura di), Gli spazi della polizia. Un’indagine sul definirsi degli oggetti di interesse poliziesco, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 31-42;

SBRICCOLI M., Nox quia nocet. I giuristi, l’ordine e la normalizzazione dell’immaginario, in M. Sbriccoli (a cura di), La notte. Ordine, sicurezza e disciplinamento in età moderna, Firenze, Ponte alle Grazie, 1991, pp. 9-19;.

SBRICCOLI M., voce Polizia: b) Diritto intermedio, in Enciclopedia del diritto, vol. XXXIV, Milano, 1985, pp. 111-120;.

SCELBA M., Per l’Italia e per l’Europa, Cinque Lune, Roma, 1990;

SCELBA M., Discorsi parlamentari, Senato della Repubblica, Roma, 1996;

SCHIERA P., voce Stato di polizia in N. Bobbio-N. Matteucci-G. Pasquino (a cura di), Dizionario di politica, Utet, Torino, 1983, pp. 1141-1144;

SCHNETTGER M, TAVIANI C. (a cura di), Libertà e dominio. Il sistema politico genovese: le relazioni esterne e il controllo del territorio, Viella, Roma, 2011;

SICANUS, La verità sull’Ovra, a cura di G. Pardini, Le Lettere, Firenze, 2005;

SILVAGNI U., Regia Guardia di Polizia, in “La vita Italiana”, ottobre 1919, pp. 329-339;

SENISE C., Quando ero capo della polizia. 1940-43, Ruffolo, Roma, 1946;

SENNIS A., Potere centrale e forze locali in un territorio di frontiera: la Marsica tra i secoli VIII e XII, in “Bullettino dell’Istituto Storico Italiano per il Medio Evo e Archivio Muratoriano”, 99/2, 1994, pp. 1-78;

SEPE S., MAZZONA L. (a cura di), Pagine di storia del Ministero dell’Interno, SSAI, Roma, 1998;

SERMONTI R., I Carabinieri nella storia d’Italia, Centro Editoriale Nazionale, Roma, 1984;

SETTIA A.A., Castelli e strade dell’alta Italia in età comunale: sicurezza, popolamento, “strategia”, in “Bollettino Storico Bibliografico Subalpino”, 77, 1979, pp. 231-260; ristampato in Castelli e strade (II Congresso internazionale, Passariano-Palmanova-Trieste-Duino-Udine, 20 aprile-1 maggio 1978), Istituto italiano dei castelli-Sezione Friuli-Venezia Giulia, Udine, 1981, pp. 133-153; e in G. Sergi (a cura di), Luoghi di strada nel medioevo fra il Po, il mare e le Alpi occidentali, Scriptorium, Torino, 1996, pp. 15-40; e in A.A. Settia, Proteggere e dominare. Fortificazioni e popolamento nell’Italia medievale, Viella, Roma, 1999;

SETTIA A.A., Crisi della sicurezza e fortificazioni di rifugio nelle campagne dell’Italia settentrionale, in “Studi Storici, 78, 1987, pp. 435-445; ristampato con lo stesso titolo in A. Bazzana (a cura di), Castrum, Guerre, fortification et habitat dans le monde méditerranéen au moyen âge (Colloque organisé par la Casa de Velázquez et l’École Française de Rome, Madrid, 24-27 novembre 1985), Casa de Velázquez e l’École Française de Rome, Roma-Madrid, 1988, pp. 263-269; e in A.A. Settia, L’illusione della sicurezza. Fortificazioni di rifugio nell’Italia medievale: “ricetti”, “bastite”, cortine”, Società Storica Vercellese-Società per gli Studi Storici, Archeologici ed Artistici della provincia di Cuneo, Vercelli-Cuneo, 2001;

SETTIA A.A., L’illusione della sicurezza. Fortificazioni di rifugio nell’Italia medievale: “ricetti”, “bastite”, cortine”, Società Storica Vercellese-Società per gli Studi Storici, Archeologici ed Artistici della provincia di Cuneo, Vercelli-Cuneo, 2001;

SETTIA A.A., Le frontiere del regno italico nei secoli VI-XI: l’organizzazione della difesa, in “Studi Storici, XXX, 1989, pp. 155-169; ristampato con lo stesso titolo in Poisson J. M. (a cura di), Castrum. Frontière et peuplement dans le monde méditerranéen au moyen âge (Actes du colloque, Erice-Trapani, 18-25 septembre 1988), Casa de Velasquez e de l’Ècole Française de Rome, Roma-Madrid, 1992, pp. 201-209;

SETTIA A.A., Proteggere e dominare. Fortificazioni e popolamento nell’Italia medievale, Viella, Roma, 1999;

SHAW J., Interessi privati e polizia dei mercati a Venezia, secc- XVI-XVIII, in L. Antonielli (a cura di), La polizia del lavoro: il definirsi di un ambito di controllo, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011, pp. 23-36;

SHUSTER P., Il funzionamento quotidiano della giustizia nel tardo medioevo: i registi contabili come fonte fonte di storia criminale, in “Quaderni Storici”, 1999, 102, pp. 750-779;

SIMON T., Cambiamenti nella concezione della sicurezza e origine della polizia moderna nel XVIII secolo, in La polizia in Italia e in Europa: punto sugli studi e prospettive di ricerca, Rubbettino, Soveria Mannelli 2006, pp. 65-86;

SIMONDI M., Classi povere e strategie del controllo sociale nel Granducato di Toscana (1765-1790), Dipartimento statistico dell’Università degli studi di Firenze, Firenze, 1983;

SIMONETTO M., Controllo del territorio e ordine pubblico. Le Municipalità venete di Terraferma nel 1797, in S. Mori, L. Tedoldi (a cura di), Forme e pratiche di polizia del territorio nell’Ottocento preunitario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011, pp. 11-34;

SIMONETTO M., Una riforma fallita? Giudici di pace, policing, libertà individuali, nel triennio cisalpino, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 491-502;

SIMONETTO M., Giustizia e “rigenerazione”. Politiche e pratiche del Diritto Penale in Italia nel triennio repubblicano (1796-1799), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017;

SOCIETÀ ITALIANA DI STORIA MILITARE, Storia militare d’Italia 1796-1945, Editalia, Roma, 1990;

SODINI C., L’Ercole tirreno: guerra e dinastia medicea nella prima metà del ’600, Olschki, Firenze, 2001;

SODINI C., L’organizzazione militare toscana: 1796-1799, in P. Del Negro, N. Labanca, A. Staderini (a cura di), Militarizzazione e nazionalizzazione nella storia d’Italia, Unicopli, Milano, 2006, pp. 59-81;

SOLLIMA P., I delinquenti moderni professionali: studio di sociologia criminale e polizia giudiziaria con riferimento alle nuove disposizioni legislative italiane, La laziale, Roma, 1932;

SORDI B., L’amministrazione illuminata. Riforma delle comunità e progetti di costituzione nella Toscana leopoldina, Giuffrè, Milano, 1991;

SORDI B., Police/Policey. Linguaggi comuni e difformi sentieri istituzionali nel passaggio dalla polizia di antico regime all’amministrazione moderna, in “Quaderni fiorentini per la storia del pensiero giuridico moderno”, n. 26, 1997, pp. 625-651;

SORESINA M., I regolamenti comunali d’igiene e i medici poliziotti nell’Italia unita (ca. 1859-1914), in L. Antonielli (a cura di), La polizia sanitaria: dall’emergenza alla gestione della quotidianità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2015, pp. 207-220;

STACCINI R., Il lupo perde il pelo… Colpa e repressione nel primo Trecento a Perugia, in “Bollettino della Deputazione di Storia patria per l’Umbria”, 2010, pp. 325-362;

STANZANI E., Corpo delle pattuglie cittadine (1820-1961), Cappelli, Rocca S. Casciano, 1962;

STHAMER E., L’amministrazione dei castelli nel Regno di Sicilia sotto Federico II e Carlo I d’Angiò, M. Adda, Bari, 1995;

STOLZI I., Costruire l’armonia: scienza giuridica e polizia del lavoro nella progettazione corporativa fascista in L. Antonielli (a cura di), La polizia del lavoro: il definirsi di una ambito di controllo, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011, pp.165-182;

STRANIERI G., Un limes bizantino nel salento? la frontiera bizantino-longobarda nella puglia meridionale. realtà e mito del “limitone dei greci”, in Archeologia Medievale”, 27, 2000, pp. 333-355;

torna all’indice

T

TALLURI L., CIRRI R., L’antifascismo senese nei documenti della Polizia e del Tribunale Speciale (1926-1943), Nuova Immagine, Siena, 1993;

TANZINI L., Costruire e controllare il territorio. Banditi e repressione penale nello Stato fiorentino del Trecento, in Antonielli L, Levati S. (a cura di), Controllare il territorio. Norme, corpi, conflitti tra medioevo e prima guerra mondiale, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 11-30;

TARANTINI D., La maniera forte. Elogio della polizia. Storia del potere politico in Italia 1869-1975, Bertani, Verona, 1975;

TESSITORI P., “Basta che finisca ’sti cani”. Democrazia e polizia nella Venezia del 1797, Istituto Veneto di scienze lettere ed arti, Venezia, 1997;

TIECCO S., Ordine pubblico e controllo sociale in Capitanata tra Rivoluzione e prima Restaurazione, in S. Russo (a cura di), La Capitanata nel 1799, Claudio Grenzi, Foggia, 2000, pp. 83-111;

TIECCO S., Società civile e gendarmeria a Napoli nella prima metà dell’Ottocento, in “Società e storia”, XXIV, 91, 2001, pp. 135-151;

TINTI D., Dai Reali Carabinieri alla 121, Perugia, Rodano editrice, 1999;

TOFFANIN G., RADDI A., Monselice e le sue guardie: storia e tradizione del corpo di polizia municipale della città di Monselice, Comune di Monselice, Monselice, 1999;

TOGNARINI I., MINECCIA F., Tumulti urbani nella Toscana di Pietro Leopoldo, in L. Berlinguer, F. Colao (a cura di), Criminalità e società in età moderna, Giuffré, Milano, 1991, pp. 167-228;

TOMEO V., Il giudice sullo schermo: magistratura e polizia nel cinema italiano. Ricerca affidata all’Istituto Agostino Gemelli per lo studio sperimentale di problemi sociali dell’informazione visiva, Laterza, Roma-Bari, 1973;

TOMPKINS P., L’altra Resistenza. Servizi segreti, partigiani e guerra di liberazione nel racconto di un protagonista, il Saggiatore, Milano, 2009;

TOMPKINS P., Una spia a Roma, Il Saggiatore, Milano, 2002;

TONINI P., Polizia giudiziaria e magistratura: profili storici e sistematici, Giuffrè, Milano, 1979;

TOPI L., La polizia napoleonica a Roma: organizzazione, controllo e repressione, in “Archivi e cultura”, XXX, 1997, pp. 69-100;

TOSATTI G., Il Ministero degli interni: le origini del Casellario politico centrale, in Le riforme crispine, I: Amministrazione statale, Archivio ISAP, n.s. 6, Giuffrè, Milano, 1990, pp. 447-485;

TOSATTI G., La banca dati del Casellario politico centrale presso l’Archivio Centrale dello Stato, in “Archivi e computer”, n. 2, 1992, pp. 134-144;

TOSATTI G., L’anagrafe dei sovversivi italiani: origini e storia del Casellario politico centrale, in “Le Carte e la Storia”, 1997, n. 2, pp. 133-150;

TOSATTI G., La repressione del dissenso politico tra l’età liberale e il fascismo. L’organizzazione della polizia, in “Studi storici”, 1997, n. 1, pp. 217-255;

TOSATTI G., Bocchini, in G. Melis (a cura di), Il Consiglio di Stato nella storia d’Italia. Le biografie dei magistrati (1861-1948), Giuffre’, Milano, 2006, vol. II, pp. 1461-1466;

TOSATTI G., Il Ministero dell’interno e le politiche repressive del regime, in G. Melis (a cura di), Lo Stato negli anni Trenta. Istituzioni e regimi fascisti in Europa, Bologna, Il Mulino, 2008, pp. 137-148;

TOSATTI G., Storia del Ministero dell’Interno: dall’Unità alla regionalizzazione, il Mulino, Bologna, 2009;

TOSATTI G., “Cartella biografica” e “anagrafe statistica”: il progetto crispino di controllo del territorio, in L. Antonielli (a cura di), Procedure, metodi, strumenti per l’identificazione delle persone e per il controllo del territorio, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2014, pp. 147-154;

TOSATTI G., Sicurezza pubblica, organizzazione centrale e periferica (all. B), in “Storia Amministrazione costituzione. Annale dell’ISAP”, numero monografico su ‘150° dell’unificazione amministrativa italiana (legge 20 marzo 1865, n. 2248)’, 2015, p. 91-130;

TOSATTI G., Dal “segnalamento empirico” alla polizia scientifica, in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2017, pp. 403-414;

torna all’indice

V

VALENTE L., La polizia urbana a Milano: nel 1° centenario della fondazione del Corpo della vigilanza urbana, Tip. IGIS, Milano, 1960;

VALENZI L., Donne, medici e poliziotti a Napoli nell’Ottocento. La prostituzione tra repressione e tolleranza, Liguori, Napoli, 2000;

VALER P., Sub lege libertas: la Polizia in 600 anni di impegno per la sicurezza del Piemonte e d’Italia, Alzani, Pinerolo, 1997;

VALER P., 5° reparto mobile di Torino: 50 anni di storie, 50 anni di vite, s.n., Pianezza, 2007;

VALLERANI M., “Giochi di posizione” tra definizioni legali e pratiche sociali nelle fonti giudiziarie bolognesi del XIII secolo, in Ortalli G., Gioco e giustizia nell’Italia di Comune, Viella, Roma, 1993;

VARANINI G. M., Castellani e governo del territorio nei distretti delle città venete. Età comunale, regimi signorili, dominazione veneziana XIII-XV sec.), in Castelnuovo G., Matteoni O. (a cura di), “De part et d’autre des Alpes”. Les châtelains des princes à la fin du Moyen Âge, Publication de la Sorbonne, Paris, 2006, pp. 25-57;

VENDEMMIATI F. , È stato morto un ragazzo: Federico Aldrovandi che una notte incontrò la polizia, Promo music, Bologna, 2010;

VENTURA N., Le investigazioni under cover della polizia giudiziaria, Cacucci, Bari, 2008;

VERDOLINI L., La trama segreta: il caso Sandri fra terrorismo e polizia politica fascista, Einaudi, Torino, 2003;

VERGALLO L., Muffa della città. Criminalità e polizia a Marsiglia e Milano (1900-1967), Milieu Edizioni, Milano, 2016;

VERGALLO L., Polizie e contrasto alla criminalità nel dopoguerra a Milano nelle carte dell’Allied Control Commission ai National Archives II di College Park, in “Società e Storia”, 1, 143, 2014;

VERRI P., La polizia militare attraverso i tempi, Roma, Comando dell’arma dei Carabinieri, 1975;

VIGGIANO A., Carte d’identità nella Venezia austriaca (1799-1804), in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Controllare il territorio. Norme, corpi, conflitti tra medioevo e prima guerra mondiale, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 363-378;

VIGGIANO A., Fonti e studi su istituzioni giudiziarie, giustizia e criminalità nel Veneto del Basso Medioevo, in “Ricerche Storiche“, 20, 1990, 1, pp. 131-150;

VIGGIANO A., Il disordine delle comunità. I giudici di pace napoleonici nei Dipartimenti veneti: conflitti e inchieste, in S. Mori, L. Tedoldi, (a cura di), Forme e pratiche di polizia del territorio nell’Ottocento preunitario, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011, pp. 35-66;

VIGGIANO A., Individuare e classificare. Passaporti concessi e negati nella Venezia austriaca del primo Ottocento, in L. Antonielli (a cura di), Procedure, metodi, strumenti per l’identificazione delle persone e per il controllo del territorio, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2014, pp. 105-131;

VIGGIANO A., Dalle carte del Consiglio dei dieci. Sbirri, nobili e giudici nel Veneto del Settecento, in A. Fornasin, C. Povolo (a cura di), Per Furio. Studi in onore di Furio Bianco, Forum, Udine, 2014;

VIOLA G., Polizia 1860-1977, Bertani, Verona, 1978;

VIOLANTE L., La repressione del dissenso politico nell’Italia liberale: stati d’assedio e giustizia militare, in “Rivista di storia contemporanea”, n. 3, 1976, pp. 481-524;

VISCONTI A., La pubblica amministrazione nello Stato milanese durante il predominio straniero (1541-1796). Saggio di storia del diritto amministrativo, Athenaeum, Roma, 1913;

VITALE G, “Universitates” e “officiales regii” in età aragonese nel Regno di Napoli. Un rapporto difficile, in “Studi storici”, 1, 2010, pp. 53-72;

VOLPI G., Le cinque polizie, in “Politica del diritto”, 1975, 3, pp. 341-368;

VOLPI M., Costituzione e polizia, in “Politica del diritto”, 14, 1983, pp. 91-116;

torna all’indice

Z

ZAMBARBIERI T., Castelli e castellani viscontei. Per la storia delle istituzioni e dell’amministrazione ducali nella prima metà del XV secolo, Cappelli, Bologna, 1988;

ZANI A., Controllo delle acque e controllo delle risorse nella Toscana in età moderna (secoli XVI-XVIII), in L. Antonielli, S. Levati (a cura di), Controllare il territorio. Norme, corpi, conflitti tra medioevo e prima guerra mondiale, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 399-444;

ZANINI A., Soldati corsi e famegli: la forza pubblica della Repubblica di Genova nel XVIII secolo, in L. Antonielli, C. Donati (a cura di), Corpi armati e ordine pubblico in Italia (XVI-XIX sec.), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2003, pp. 141-180;

ZERELLA P., Arturo Bocchini e il mito della sicurezza, Il Chiostro editore, Benevento, 2002;

ZINOLA M., Ripensare la polizia: ci siamo scoperti diversi da come pensavamo di essere…Interviste a…, F.lli Frilli, Genova, 2003;

ZOCCHI P., Le misure di polizia sanitaria del Comune di Milano nell’Ottocento preunitario, in L. Antonielli, La polizia sanitaria: dall’emergenza alla gestione della quotidianità, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2015, pp. 161-176;

ZORZI A., Consigliare alla vendetta, consigliare alla giustizia. Pratiche e culture politiche nell’Italia comunale, in “Archivio Storico Italiano”, 170, 2012, pp. 263-284;

ZORZI A., Contrôle social, ordre public et répression judiciaire à Florence à l’époque communale: éléments et problèmes, in “Annales E.S.C.”, 1979, pp. 1169-1188;

ZORZI A., Giusdicenti e operatori di giustizia nello stato territoriale fiorentino del XV secolo, in “Ricerche Storiche, 19, 1989, 3, pp. 517-522;

ZORZI A., Giustizia e società a Firenze in età comunale: spunti per una prima riflessione, in “Ricerche Storiche“, 18, 1988, 3, pp. 449-497;

ZORZI A., Per una rassegna a base regionale delle fonti e degli studi su istituzioni giudiziarie, giustizia e criminalità nell’Italia del basso Medioevo, in “Ricerche Storiche, 19, 1989, 2, pp. 403-406;

ZORZI A., Politiche giudiziarie e ordine pubblico, in Burin M., Cherubini G., Pinto G. (a cura di), Rivolte urbane e rivolte contadine nell’ Europa del Trecento. Un confronto, Firenze University Press, Firenze, 2008, pp. 381-419;

ZORZI A., Rassegna delle fonti e degli studi su istituzioni giudiziarie, giustizia e criminalità nell’Italia del Basso Medioevo, in “Ricerche Storiche”, 20, 1990, 1, pp. 127-130;

torna all’indice